menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lega Nord Simonetti: "Quella delle Province è una falsa abolizione e riforma"

Nel tardo pomeriggio di oggi, giovedì 9 novembre, presso la sede della Lega Nord di Lecco sono stati presentati i candidati leghisti alle prossime elezioni del nuovo ente provincia che eleggerà i consiglieri e assessori provinciali, che non saranno più eletti direttamente dal popolo, ma dagli amministratori dei comuni del lecchese.

Paolo Arrigoni, Giulio De Capitani, Stefano Simonetti e Franco De Poi hanno presentato nel pomeriggio di oggi 9 ottobre, presso la sede della Lega Nord di Lecco, i candidati alle prossime elezioni provinciali che eleggeranno i nuovi amministratori del nuovo ente provincia lecchese, così come previsto dalla recente riforma delle province, che prevede non più l'elezione diretta dal popolo, ma tramite il voto degli amministratori dei comuni del lecchese. Le elezioni si terranno domenica prossima 12 ottobre, presso la sede della provincia di Lecco in piazza Lega Lombarda a Villa Locatelli.

"Non crediamo assolutamente - prende la parola Giulio De Capitani - che la riforma attuata sulle province sia corretta ed utile a tutelare il territorio. Probabilmente al termine di questa riforma la comunità montana avrà più poteri della nuova provincia e questo spiega la qualità del recente intervento normativo. Sul territorio, come Lega Nord,  abbiamo una decina di amministratori che parteciperanno alle elezioni di domenica prossima . Mi preme sottolineare che attualmente la Provincia non ha le risorse economiche per superare gennaio 2015, nonostante la provincia di Lecco raccolga più di 1 miliardo tra tasse ed imposte. Dai conti che abbiamo fatto, probabilmente potremmo ottenere un consigliere nella provincia riformata, anche se il calcolo è abbastanza complesso, tenendo conto che la Lega Nord non ha fatto accordi politici con nessuno".

"Abbiamo dato delle indicazioni chiare - conclude De Capitani - e cioè che i consiglieri leghisti che andranno a votare non ritireranno la scheda per l'elezione del presidente affinchè non si dica poi che anche la Lega Nord abbia contribuito alla sua elezioni"

"Stiamo parlando - prosegue il candidato capolista Stefano Simonetti - di una falsa riforma riguardante le province,  perchè Matteo Renzi ha sempre definito questa riforma come "la cancellazione delle province", mentre si è trattato di una rivisitazione mal pensata ed attuata di questi enti. Noi della Lega Nord sottolineiamo che siamo dalla parte dei cittadini e la provincia di Lecco eroga ancora tanti servizi come il trasporto dei disabili, la gestione degli istituti superiori, della protezione civile".

Poi è il turno di Franco De Poi l'ex assessore provinciale "Nel prossimo futuro sarà molto difficile garantire la stessa qualità e quantità di servizi che la provincia ha erogato fino ad oggi. Il nuovo consiglio e giunta che comporranno la provincia avranno un pesante carico di lavoro derivante dalle cariche che attualmente ricoprono a cui va aggiunta l'amministrazione della Provincia e quindi non sappiamo come potranno gestire un ente importante come questo. Mi preme ribadire che queste nuove elezioni provinciali sono una vera e propria farsa, perchè la gente è convinta che questo ente non esista più più ed invece domenica si andrà a votare per leggere il consiglio e la giunta provinciali. Per quanto mi riguarda mi dispiace che il servizio di protezione civile così ben fatto e costruito come quello esistente in provincia di Lecco, probabilmente perderà gran parte della sua importanza".

"Negli ultimi tre anni - interviene l'ex presidente del consiglio provinciale Carlo Malugani - chi ha sostenuto l'importanza della provincia è sempre stata solo la Lega Nord, mentre tutti gli altri si sono accodati a quanto detto e stabilito a livello centrale. In futuro sarà molto difficile gestire l'ente provincia così come è strutturato oggi. Vedo una "nuova" provincia che si svuoterà di contenuti e di poteri e finirà che il prossimo presidente Polano porterà l'acqua al proprio mulino e cioè al comune di Malgrate che diventerà la nuova Las Vegas".

La parola passa poi agli sindaci leghisti di alcuni comuni lecchesi come Elena Zambetti: "Oltre che svolgere il lavoro di sindaco  mi farà piacere partecipare alla cosiddetta nuova provincia per portare il contributo della voce dei piccoli comuni, affinchè non vegano trascurati".

Infine il senatore ed ex capogruppo Lega Nord in provincia Paolo Arrigoni: "La mia candidatura assolve al compito di puro spirito di servizio ed è con questo spirito che mi candido molto volentieri. Come a già sottolineato da De Capitani non abbiamo voluto sederci al tavolo delle trattative politiche con altri partiti, perchè riteniamo questa riforma  delle province, voluta dal governo Letta, proseguita dal ministro Del Rio confermata da Renzi, una vera e propria porcheria. Nonostante ciò riteniamo importante partecipare alla nuova provincia con un nostro consigliere per monitorare cosa farà questo nuovo ente. Purtroppo i cittadini sono stati "intortati" da quel bravo comunicatore che è Renzi. Voglio ribadire che noi della Lega Nord siamo stati sempre contrari a questa riforma, che non porterà risparmi al bilancio dello Stato, ma semmai maggiori costi come ha sottolineato la Corte dei Conti e l'Università Bocconi. Anzi il nuovo presidente designato Polano farà molta fatica ad amministrare visti i pressanti impegni a cui dovrà far fronte. Avremo a che fare con un territorio che andrà impoverendosi perchè il governo ha già anticipato che taglierà tre miliardi di euro di fondi alle regioni i cui effetti si riverbereranno con tagli alla sanità ed ai trasporti. Tra questi tagli sono comprese anche le province e quindi Polano farà molta fatica a trovare fondi per amministrare, così come siamo sicuri che non avrà tempo di seguire i cantieri provinciali aperti per monitorare la qualità e la tempistica dei lavori".

Ecco l'elenco dei candidati alle prossime elezioni per la riformata provincia di Lecco

Stefano Simonetti capolista
Carlo Malugani presidente uscente del consiglio provinciale
Edoardo Zucchi sindaco di Lierna
Elena Zambetti sindaco di Ello
Massimo Panzeri consigliere comune di Merate
Paolo Arrigoni Capo Gruppo uscente e senatore
Franco De Poi assessore uscente alla viabilità e protezione civile
Claudio Viscardi consigliere al comune di Casatenovo
Marco Scaccabarozzi consigliere al comune di Brivio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Attualità

Si prenota per il vaccino anti-Covid, poi rinuncia: «Ho paura»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento