rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Verso le elezioni / Centro storico / Piazza XX Settembre

Letizia Moratti lancia la sfida a Lecco: “I partiti sono superati”

L'ex vicepresidente di Regione Lombardia sfiderà a Attilio Fontana e Pierfrancesco Majorino

Letizia Moratti approda a Lecco nella breve corsa alle elezioni regionali di metà febbraio. Nel pomeriggio di sabato 7 gennaio il centralissimo bar Frigerio di Lecco di piazza XX Settembre ha ospitato la presentazione dei candidati lecchesi per la lista civica Letizia Moratti Presidente. Si tratta di Emilia Mandelli, Miriam Lombardi, Paolo Mauri e Riccardo Fasoli, tutti volti noti del mondo istituzionale. La stessa candidata alla presidenza, recente vicepresidente che affronterà Fontana del centrodestra e Majorino del centrosinsitra, ha rilanciato: “Le ideologie legate ai partiti sono ormai superate, quindi ho scelto di candidarmi in una lista civica che raggruppa professionalità ed esperienze diverse. Dopo quasi due anni in Regione ho visto diverse criticità, la prima delle quali è legata alla sanità: ho iniziato a dare delle risposte, ma in meno di due anni non è possibile dare tutte quelle che servono. Ho visto una Lombardia che non cresce da dieci anni, Pavia e Lodi hanno un pil pro capite sotto la media italiana”.

presentazione lista moratti 6 gennaio 20220 Bruno Polti

Il secondo problema “è quello della sanità territoriale. La legge sulle case di comunità avrà un percorso triennale, ma ha bisogno dell’apporto dei medici di medicina generale che sono un problema per la loro carenza. Farò appello al ministro per dare più leve alle Regioni”. Il terzo tema “è infrastrutturale tra Statale 36 e Lecco-Bergamo, senza dimenticarsi del trasporto ferroviario regionale che ha una gestione sbagliata. In Trenord non c’è nessuna forza in grado di decidere, in Germania e Francia si è andati su strade diverse con risultati straordinariamente efficaci. Vogliamo ottenere maggiore efficacia ed efficienza”. Sul turismo Moratti ha spiegato come “attirare turisti anche su questo ramo è assolutamente fattibile, ma passando attraverso un miglior marketing da parte della Regione. Oggi se ne fa pochissimo in favore delle imprese”. 

presentazione lista moratti 6 gennaio 20226 Letizia Moratti

Sul Terzo Settore, invece, ha specificato che “la risorsa è straordinaria, ma si chiedere il servizio solo quando c’è bisogno ed è anche legislativamente sbagliato. La mia intenzione è quella di ridarvi massima dignità”. Queste “sono tutte esperienze che ho già fatto con successo sul territorio di Milano e voglio replicare”. Il centrodestra pensa di vincere a mani basse: “Rispondo con le proposte e queste sono molto concrete. Intorno non vedo programmi con delle azioni politiche che saranno fatte, posso mettere a disposizione un’esperienza che gli altri non hanno. Sono molto orgogliosa della mia lista civica, l’esperienza è stata maturata nei territori e il radicamento è un valore aggiunto che farà la differenza”.

Bruno Polti, sindaco di Oliveto Lario, ha "lanciato" il momento: “La dottoressa si candida con una sua lista civica e c’è il supporto degli amici di Terzo Polo, Italia Viva e Unione Popolare. Si tratta di una candidata civica, importante sottolinearlo per evitare delle semplificazioni. Noi pedaliamo per fare in modo che la dottoressa possa diventare il prossimo presidente di Regione Lombardia”. La lista “è popolare e riformista, sta attraendo consenso soprattutto tra le persone che si stanno allontanando dalla politica, senza schematizzarsi tra destra e sinistra: in pochi vanno a votare e l’ha dimostrato l’ultima tornata. Questa enorme frangia di popolazione speriamo possa votare per le elezioni regionali in Lombardia”.

“La dottoressa percorre centinaia di chilometri al giorno per capire anche le problematiche dei paesini sperduti. Nel Lecchese indico tre priorità: la prima è sanitaria, dato che mancano i medici di base ed è necessario evitare la riduzione dei presidi di Bellano e Merate; la seconda è legata alla viabilità e bisogna pensare allo sbocco della Lecco-Bergamo, senza dimenticarsi del sistema ferroviario; la terza è legata al turismo, che nel Lecchese ha avuto un boom di grande qualità proveniente soprattutto dall’est Europa. La vocazione turistica del Lario c’è”, ha ricordato Polti.

I candidati lecchesi di Letizia Moratti

Spazio a Miriam Lombardi, vicesindaco di Pescate: “Mi sono candidata con tanto onore e voglia di mettermi in gioco per tutto il territorio”.

presentazione lista moratti 6 gennaio 20224 Miriam Lombardi

Riccardo Fasoli, sindaco di Mandello del Lario, ha spiegato come “Letizia vuole fare di testa sua, nel segno della pragmaticità per dare delle risposte precise alle richieste dei cittadini. Vanno ripresi dibattito e discussione, facendo poi sintesi; questo è qualcosa che la politica non fa più. Il cittadino chiede, noi dobbiamo dare risposte non semplici a questi bisogni”.

presentazione lista moratti 6 gennaio 20223 Riccardo Fasoli

Emilia Mandelli, briviese ex dirigente della Banca Popolare di Lecco è di rientro da delle esperienze extra lomabrde: “Conosco da sempre e stimo la dottoressa Moratti, più o meno da quando lavorai come segretario particolare del secondo presidente regionale. Sono intenzionata a portare avanti il discorso turistico, la Lombardia può lavorare in questo settore innovativo”.

presentazione lista moratti 6 gennaio 20222 Emilia Mandelli

Chiusura affidata a Paolo Mauri, ex consigliere leghista di Merate e membro del Parco Adda Nord: “Mi trovo continuamente in questa situazione, in Letizia Morati vedo le capacità prospettiche che altrove non vedo. Pensiamo anche al rilancio di Milano come centro finanziario sull’onda della Brexit”.

presentazione lista moratti 6 gennaio 20221 Paolo Mauri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Letizia Moratti lancia la sfida a Lecco: “I partiti sono superati”

LeccoToday è in caricamento