rotate-mobile
Martedì, 5 Marzo 2024
Politica

Approvazione del bilancio di previsione 2014: il parere di Pasquini, NcD

Critiche le parole del consigliere comunale Antonio Pasquini circa il bilancio di previsione 2014-2016, approvato il 9 luglio. "In un momento di crisi ci saremmo aspettati una riduzione della pressione fiscale ed invece ,come al solito, piuttosto che tagliare i costi si preferisce aumentare le tasse".

E' stato approvato mercoledì 9 luglio, nella seduta del consiglio comunale di Palazzo Bovara, il bilancio di previsione 2014-2016.
Così commenta il risultato il consigliere comunale del NcD Antonio Pasquini: "il consiglio comunale di Lecco ha approvato il bilancio di previsione 2014. Poche le note positive e molte le ombre di un documento che di fatto aumenterà la pressione fiscale nei confronti dei cittadini di Lecco", e aggiunge: " in un momento di crisi ci saremmo aspettati una riduzione della pressione fiscale ed invece ,come al solito, piuttosto che tagliare i costi si preferisce aumentare le tasse".

Il punto che preoccupa e su cui insiste Pasquini è appunto quello dell'aumento delle tasse; continua infatti: "oltre tre milioni di euro di addizionale Irpef, una previsione di oltre due milioni di euro incasso multe, Tari ,Tasi ai massimi consentiti. Il tutto in un contesto davvero preoccupante per la città", e ancora: "gli investimenti vengono garantiti per oltre il 40% dalle alienazioni, sperando che vadano in porto. La spesa corrente non viene diminuita". 

Insomma decisamente negativo il parere del consigliere del Nuovo Centro Destra per l'approvazione di questo bilancio di previsione, che conclude: "dopo quattro anni di amministrazione Brivio i nodi vengono al pettine, per poter rilanciare la città servirebbero ricette completamente diverse. Non è piu' possibile continuare ad aumentare la pressione fiscale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvazione del bilancio di previsione 2014: il parere di Pasquini, NcD

LeccoToday è in caricamento