menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di archivio

Foto di archivio

Riaprono le scuole e rimangano i disagi, l'appello di Valsecchi agli automobilisti: "Più collaborazione"

L'assessore alla Viabilità: "Invitiamo ad utilizzare i mezzi pubblici o il servizio Piedibus, o ad accompagnare a piedi i figli quando le distanze lo consentono"

Torna a suonare la campanella per gli studenti e tornano anche i disagi. Tante ancora le auto lasciate in sosta fuori dagli istituti scolastici che intralciano il traffico e il flusso veicolare. Nelle ore di punta, poi, quando in molti si muovono verso i principali plessi scolastici, il traffico aumenta. Per questo l'assessore alla Viabilità, Corrado Valsecchi, fa un appello agli automobilisti e chiede "più collaborazione".

"La ripresa delle attività didattiche coincide inevitabilmente con un aumento del traffico - commenta l'assessore comunale -. Nel corso dell'estate abbiamo introdotto alcune iniziative atte a favorire la mobilità pedonale anche attraverso interventi di nuova segnaletica orizzontale. Tuttavia, serve la collaborazione dei cittadini, in particolare dei genitori che accompagnano i figli a scuola. Invitiamo, laddove possibile, ad utilizzare i mezzi pubblici o il servizio Piedibus agli studenti o ad accompagnare a piedi i figli quando le distanze lo consentono. In particolare, chiediamo a tutti gli automobilisti di osservare il Codice della strada e di non sostare fuori dagli spazi autorizzati, anche per brevi periodi, in attesa dell’uscita dei figli da scuola. Abbiamo allertato le autorità competenti chiedendo loro, laddove possibile, di garantire una maggiore presenza finalizzata al rispetto delle regole”.

Intanto, ritornano anche i problemi relativi allo stato di alcune scuole. Sette classi del liceo scientifico Grassi sono state costrette a cominciare l'anno scolastico dislocate in altri plessi, (Parini e Fiocchi, ndr), considerando che i lavori anti-sfondellamento non sono ancora partiti. La Provincia, infatti, è  in attesa del via libera da parte della Corte dei conti per procedere con l'affidamento dei lavori. Stessa situazione anche per l'istituto Viganò di Merate. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento