rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
I ricoveri / Germanedo / Via dell'Eremo, 9-11

Covid: a Lecco meno ricoverati, reparto riaperto a Merate. Pressione ancora lieve

Anche al "Mandic" è stato necessario accogliere i pazienti colpiti dalla malattia, ma c'è un motivo preciso

Da settimane si registrano dati stabili sul fronte del Covid-19. Anche sui ricoveri. A maggio, intanto, sono scattate le nuove aperture del Governo sul sempre dibattuto tema delle mascherine, ormai non più obbligatorie nella gran parte delle fasi che compongono le nostre giornate. Per quanto riguarda la pressione esercitata sugli ospedali lecchesi, in questo momento si può definire lieve, in linea quasi perfetta rispetto a quella d'inizio aprile

Covid-19: ricoveri in (lieve) aumento a Lecco

Rispetto ad allora si è registrato un calo nei ricoveri all'interno del nosocomio di via dell'Eremo per quanto riguarda i reparti riservati ai covid positivi, mentre è stato necessario aprire dei posti anche al "Mandic" di Merate per “riscontri occasionali di positività in pazienti ricoverati per altre motivazioni”, spiega l'Azienda sanitaria lecchese. Al 9 maggio, ore 10, l'ospedale lecchese ospita 40 pazienti, ma nessuno si trova in terapia intensiva o sottoposto a terapia con c-pap (‘casco’); in Brianza, invece, ci sono 9 pazienti lievi. Rispetto all'11 aprile, quando i ricoverati erano stabili a 48, di cui 1 con C-Pap e 1 in terapia intensiva, l'aumento complessivo è dunque del 2,08%.

Qual era la situazione un anno fa? Il 3 maggio gli ospedali lecchesi contavano 178 pazienti, di cui 17 sottoposti a terapia con casco e 14 nelle terapie intensive: il calo in un anno è stato del 72,63% e varia l'incidenza dei casi gravi (0% per entrambi nel 2022, 7,87% in TI e 9,55% con c-pap nel 2021) nonostante un'applicazione delle restrizioni decisamente diversa.

Ricoverati per Covid-19 a Merate: ecco perchè

Sul tema dei ricoverati all'ospedale ‘Mandic’ l'Asst spiega che “il presidio ospedaliero covid free dalla data del 22 febbraio. Tenuto conto del Decreto-Legge 24 marzo 2022, n. 24, recependo le indicazioni contenute nella DGR n. XI/6082 del 10.3.2022 e in considerazione del peculiare andamento della curva pandemica, i pazienti con riscontro incidentale di positività per Sars-CoV-2 ma asintomatici o pauci-sintomatici e che quindi, come tali, non presentano quadro clinico che necessita di trattamenti specifici o dedicati, non sono più soggetti a trasferimento presso ospedale HUB Covid (PO Manzoni di Lecco) ma proseguono le cure presso l'area di degenza dell’Ospedale di Merate identificata ad hoc. Ciò specificato, nell’ex-area filtro dell’Ospedale di Merate, attualmente non risultano degenti pazienti con infezione derivante da focolaio epidemico Covid-19 bensì pazienti asintomatici o pauci-sintomatici degenti in reparto ospedaliero o entrati da Pronto Soccorso, nei quali è stata riscontrata incidentale positività per Sars-CoV-2, e che in quanto postivi devono essere gestiti con idonee misure di contenimento dell'infezione”.

Ricoveri per Covid-19: l'evoluzione

  • "Manzoni" di Lecco 03/05/2021
    • totale pazienti Covid: 104;
    • terapia intensiva: 8;
    • c-pap: 9.
  • "Mandic" di Merate 03/05/2021
    • totale pazienti Covid: 74;
    • terapia intensiva: 6;
    • c-pap: 8.
  • Totale 03/05/2021
    • totale pazienti Covid: 178;
    • terapia intensiva: 14;
    • c-pap: 17.
  • "Manzoni" di Lecco 09/05/2022
    • totale pazienti Covid: 40;
    • terapia intensiva: 0;
    • c-pap: 0.
  • "Mandic" di Merate 09/05/2022
    • totale pazienti Covid: 9;
    • terapia intensiva: 0;
    • c-pap: 0.
  • Totale 09/05/2022
    • totale pazienti Covid: 49;
    • terapia intensiva: 0;
    • c-pap: 0.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: a Lecco meno ricoverati, reparto riaperto a Merate. Pressione ancora lieve

LeccoToday è in caricamento