rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Domotica

Digitale terrestre, arriva lo switch off: cosa cambia e come capire se bisogna comprare una nuova tv

Vediamo come funziona e tutto ciò che bisogna sapere sulla nuova modalità di funzionamento dei canali tv attiva a partire da mercoledì 20 ottobre

È iniziato ieri, mercoledì 20 ottobre, il tanto temuto switch-off del digitale terrestre. Con questo cambio del digitale di seconda generazione, milioni di telespettatori non avranno più accesso al vecchio segnale, in particolare per alcuni canali Rai e Mediaset, che passeranno a una nuova codifica, nello specifico da Mpeg2 a Mpeg4.

Questo aggiornamento di codifica è una svolta legata all'alta definizione che diventerà l'unica modalità di trasmissione delle immagini. Ma cosa significa? Cosa bisogna fare per poter tornare a guardare tutti i canali della propria tv?

Scopriamolo insieme in questa guida al nuovo digitale terrestre di seconda generazione. 

Come funziona lo switch off del digitale terrestre?

La prima cosa da fare, è capire se il proprio televisore è predisposto alla visione in hd. È questa modalità di codifica dei nuovi canali tv, infatti, a fare la differenza. Gradualmente, le trasmissioni tv, saranno visibili solo in Hd quindi per poterle vedere bisognerà avere in casa un dispositivo di nuova generazione che permetta la proiezione di video trasmessi con questa nuova codifica. 

La situazione è quindi la seguente: se adesso il proprio televisore non permette di vedere i canali in hd già presenti, cioè quelli che vanno dal 501 in poi, c'è bisogno di acquistare un dispositivo nuovo, o un nuovo decoder, perché con lo switch off non si vedrà più nessun canale. Si potranno utilizzare anche i bonus disponibili per l'acquisto di un nuovo apparecchio per il digitale terrestre di seconda generazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Digitale terrestre, arriva lo switch off: cosa cambia e come capire se bisogna comprare una nuova tv

LeccoToday è in caricamento