menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

70mila euro a favore delle guide alpine per preservare le nostre montagne

La regione Lombardia ha definito i criteri e modalità a cui attenersi nel valutare le proposte di promozione delle attività della montagna e delle professioni alpine presentate dal Collegio regionale delle guide alpine.

Questo provvedimento fissa i criteri sulla base dei quali, per l'anno 2014, saranno valutati i progetti presentati dal Collegio regionale delle guide alpine, finalizzati alla promozione dell'ambiente montano e della figura delle professioni alpine.

Ad annunciarlo è l'assessore regionale Antonio Rossi": L'impegno finanziario regionale ammonta a 70.000 euro e si tratta del proseguimento delle azioni che consentono di concedere, ai Collegi regionali, contributi per la promozione delle attività di montagna e delle professioni alpine e, ogni anno, al Collegio regionale delle guide alpine concediamo un contributo per favorire la conoscenza delle peculiarità di questi professionisti della montagna.

Il Collegio raccoglie le figure delle guide alpine, degli aspiranti guide alpine e degli accompagnatori di mezza montagna; è chiamato a realizzare attività a forte impatto promozionale che, da un lato, favoriscano la conoscenza delle figure professionali e che, dall'altro, contribuiscano ad incrementare la capacità attrattiva della montagna e della mezza montagna lombarda.

I criteri prevedono che il Collegio si orienti a realizzare una o più delle seguenti tipologie di intervento, che
dovranno essere orientati a far conoscere la montagna nei periodi di basso afflusso turistico, favorendo così anche la destagionalizzazione dei flussi turistici: promozione delle attività della montagna attraverso la manutenzione ordinaria delle ferrate, delle dotazioni dei sentieri attrezzati e dei relativi sentieri di accesso; promozione presso il sistema scolastico delle figure professionali alpine; utilizzo dei mass media e del web per promuovere le attività
di montagna e le figure professionali alpine, coinvolgimento della rete di ospitalità dei rifugi e degli ostelli di Lombardia nelle attività promozionali, realizzazione di uno o più eventi di piazza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento