menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Apre nel rione di San Giovanni la "Casa della Solidarietà e della Terza età"

Nel palazzo delle ex scuole troveranno spazio Auser e Anteas per realizzare un polo di servizi integrato per la popolazione anziana del territorio di Lecco, che si chiamerà "La terza età per la città"

Apre a San Giovanni la "Casa della Solidarietà e della Terza età". Nel Palazz civico, edificio simbolo del rione, che in più di un secolo ha ospitato il Comune di San Giovanni alla Castagna, le scuole elementari, poi la materna, ma anche il Partito Fascista durante il periodo più oscuro del Novecento, troveranno ora spazio Auser e Anteas per realizzare un polo di servizi integrato per la popolazione anziana del territorio di Lecco, che si chiamerà "La terza età per la città".

Nell'edificio, rimasto inalterato nei suoi tratti salienti storico-architettonici, troveranno spazio Auser Lecco, Anteas Lecco ma anche gli uffici comunali del Sid, Servizi Integrati Domiciliarità. Giovedì 6 dicembre alle 15, proprio nella giornata intitolata al Santo Patrono della città, San Nicolò, avverrà l'inaugurazione degli spazi.

Brivio: «Recuperato un bene prezioso»

«Sono molteplici gli elementi positivi collegati con l'apertura della Casa della Solidarietà e della Terza Età - sottolinea il sindaco di Lecco Virginio Brivio - Primo fra tutti il fatto di aver recuperato un bene prezioso come questo edificio di San Giovanni, e di avergli dato una nuova funzione e dunque vita nuova: un bell'esempio di rigenerazione urbana degli spazi pubblici. Da evidenziare anche come la Casa sia situata in una zona di snodo tra il centro cittadino e i rioni alti della città e come proprio qui il progetto condotto con Auser e Anteas, ma anche con il loro contributo economico e con quello di Fondazione Cariplo, abbia voluto creare una sede condivisa tra associazioni e Comune, tra operatori volontari e professionisti, generando un valore aggiunto che permetterà anche di dare nuova linfa alla coprogettazione che da anni vede fianco a fianco Comune, Auser e Anteas».

Ongaro: «Nuovo rapporto con la comunità»

«È un momento molto importante e significativo per Auser - sottolinea il presidente Auser Provinciale di Lecco Luisa Ongaro - Il percorso di strutturare uno spazio più adeguato a operare, rispondendo ai bisogni, sempre crescenti, della popolazione anziana e dei soggetti più fragili, vede la sua realizzazione. Si vuole offrire anche un nuovo modo di pensare il rapporto con la comunità, in uno spazio aperto e accogliente, dove essere a contatto, sempre più, con le persone. Un modo innovativo di lavorare insieme che, unendo competenze ed esperienze di ciascun soggetto, in un grande ambiente dove associazioni come Auser e Anteas, con le stesse finalità e obiettivi, con i servizi comunali, sperimenteranno una sinergia di intenti e di progettualità. Un traguardo veramente ambizioso, possibile solo con l'aiuto e il sostegno di tutti quanti hanno creduto in questo progetto».

Spreafico: «Così maggiore sinergia»

«Un obiettivo importante, che abbiamo raggiunto grazie a un attento e complesso lavoro di squadra condotto tra associazioni ed Enti pubblici - commenta il presidente di Anteas Lecco Emilia Spreafico - Ora la nostra associazione avrà non solo una nuova sede, ma potrà anche collaborare con maggior sinergia e condivisione con Auser e Comune di Lecco, per offrire alla nostra città servizi sempre più attenti e qualificati pensati per gli anziani e per le loro famiglie. Il 6 dicembre segna dunque una data importante sia per noi, sia per la nostra comunità, così come voluto da chi, prima di me, ha dato vita a questo sogno per la città di Lecco e che da oggi non è più solo un sogno, ma la sua concreta realizzazione».

L'inaugurazione

Il tutto prenderà inizio alle 14:45 con i canti dei cori Auser e Anteas, mentre all'intervento del sindaco di Lecco Virginio Brivio, seguirà quello dell'assessore alla Cultura del Comune di Lecco Simona Piazza sulla storia e gli eventi legati all'edificio. Alle 15.30 Monsignor Davide Milani coadiuvato dal parroco del rione Don Claudio Maggioni avvierà la cerimonia di benedizione della sede, mentre alle 15.45 avverrà il taglio del nastro a cura del Sindaco di Lecco, del presidente Auser Provinciale di Lecco Luisa Ongaro ed Emilia Spreafico, presidente Anteas Provinciale di Lecco. Al momento interverranno anche l'assessore alle Politiche sociali, Casa e Lavoro del Comune di Lecco Riccardo Mariani, il presidente di Fondazione comunitaria del lecchese Mario Romano Negri, il presidente di Auser Lombardia, membro dell'ufficio di presidenza del sodalizio nazionale, Lella Brambilla ed Elisabetta Fossati, presidente Anteas regionale. Al momento seguirà un rinfresco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento