Notizie

Pulizia delle strade dopo le nevicate: «Oltre agli obblighi del Comune non vanno dimenticati i doveri dei cittadini»

Il sindaco di Barzio Arrigoni Battaia risponde alle critiche sull'intervento dei mezzi spalaneve: «Situazioni non così facili. Usiamo tutti il buonsenso»

Foto di repertorio scattata in Valsassina.

Lasciate alle spalle le festività natalizie, quest’anno caratterizzate dalle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria ma anche dalle copiose nevicate, l’Amministrazione comunale di Barzio punta l’attenzione proprio sulle condizioni meteo e sulle polemiche scaturite in paese in merito alla pulizia delle strade, durante e dopo le nevicate.

«Ora che la situazione sta tornando alla normalità e che gli addetti stanno procedendo alla rimozione dei cumuli di neve dai marciapiedi e dai posteggi, facendo riferimento anche a una lettera ricevuta da un concittadino, desidero chiarire alcune questioni importanti sulla pulizia delle strade dalla neve - afferma il sindaco Giovanni Arrigoni Battaia (nella foto) - Innanzitutto va chiarito che il servizio di pulizia delle strade non viene svolto direttamente dai dipendenti del Comune, ma dal personale delle ditte che sono incaricate di svolgere il servizio. Per lo svolgimento di tale servizio i mezzi spazzaneve procedono alla pulizia occupandosi in primo luogo delle vie principali e successivamente delle vie secondarie per un totale di diversi chilometri di percorrenza. Se si pensa alla tipologia della rete viaria di Barzio, non è difficile comprendere che un tale servizio non può essere svolto rapidamente, ma richiede ore di lavoro».

giovanni arrigoni battaia-2-2-3

Alcuni cittadini hanno in particolare lamentato la pulizia parziale delle vie e delle piazze, nei giorni in cui ci sono state le nevicate. «Anche in questo caso invito alla riflessione per comprendere che quando è in atto una nevicata (soprattutto se intensa come quelle recenti) è praticamente impossibile garantire la pulizia totale e immediata di tutte strade - continua il sindaco - Ci sono stati momenti in cui, dopo solo mezz’ora dal passaggio degli spazzaneve, le vie erano già imbiancate. Altro argomento è la formazione di ghiaccio o di uno strato di neve dura, compatta e scivolosa sul fondo stradale. I meno attenti o i più polemici hanno affermato che non è stata effettuata la salatura. Dichiarazione non rispondente al vero, in quanto anche questo servizio è stato garantito. Con questo non sto dicendo che tutto sia stato perfetto, ma non accetto che questa Amministrazione venga tacciata di incompetenza, soprattutto con paragoni ad Amministrazioni del passato. In questi giorni ho consultato l’archivio fotografico del sito www.meteobarzio.it e ho potuto constatare che anche in occasione di forti nevicate del passato (per citarne una, la stagione 2012/13), la situazione è stata molto simile a quella che si è verificata nei giorni scorsi. In questo modo non voglio scaricare responsabilità, ma solo far comprendere a tutti che non sempre è facile intervenire quando le condizioni meteo sono particolarmente avverse».

Lavori di manutenzione al Centro Fondo ai Piani di Bobbio

Chiarito ciò, il sindaco di Barzio ricorda che garantire la pulizia delle strade è un impegno che tocca al Comune, ma non solo. «Mi permetto di rammentare che la pulizia dalla neve delle strade e dei marciapiedi non è compito esclusivo del Comune, ma spetta anche ai cittadini, così come stabilito dal regolamento di Polizia urbana comunale (che è in vigore dal lontano 1938) - afferma inoltre Arrigoni Battaia - Nel dettaglio è specificato che “indipendentemente da quanto viene eseguito a cura e spese del Comune, non più tardi di dodici ore dopo la caduta della neve, allo scopo di ristabilire la libera circolazione, ogni proprietario o inquilino è tenuto a effettuare lo sgombro, lungo la fronte della propria casa o giardino fino a metà larghezza se verso strada; e fino a due metri se verso piazza”. Il regolamento prevede anche che i proprietari o gli inquilini rimuovano eventuali formazioni di ghiaccio venutesi a creare davanti la propria casa o candelotti di ghiaccio formatisi su gronde e balconi; e che provvedano a sgombrare balconi e davanzali prima o durante la spazzatura della via. Sarebbe bello che tutti rispettassero queste indicazioni, così da creare una fruttuosa collaborazione a beneficio dell’intera comunità».

Concludendo il proprio intervento, il primo cittadino si rivolge ancora ai concittadini e ai villeggianti: «Mi permetto di fare un appello al buon senso di tutti, affinché in caso di nuove nevicate affrontino le uscite in auto con appropriate dotazioni (pneumatici da neve o catene), ma anche con adeguate calzature. Si tratta di semplici accorgimenti, ma che possono contribuire a evitare incidenti dalle conseguenze anche gravi».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizia delle strade dopo le nevicate: «Oltre agli obblighi del Comune non vanno dimenticati i doveri dei cittadini»

LeccoToday è in caricamento