Ripartono le “Conferenze d’Autunno” e “La Poesia Muta”

Al via nei prossimi giorni due percorsi dedicati alla grande arte, a cura della consulente del Consorzio Villa Greppi Simona Bartolena. Appuntamenti anche a Osnago e Cassago Brianza

“La gare Saint-Lazare” di Claude Monet.

Tre conferenze dedicate ad altrettante mostre del momento e una nuova edizione del corso che approfondisce, di volta in volta, un’opera d’arte tra i più grandi capolavori di tutti i tempi. Ripartono gli incontri che il Consorzio Brianteo Villa Greppi dedica alla grande arte: dopo mesi di conferenze online causa Covid-19, la consulente per le arti visive del Consorzio Simona Bartolena torna a raccontare l’arte in presenza. Due percorsi - Conferenze d’Autunno e La Poesia Muta - entrambi in partenza con il mese di ottobre e volti ad avvicinare i cittadini al mondo dell’Arte, offrendo validi strumenti per approfondire e conoscere artisti, correnti e opere.

Conferenze d'Autunno

Ad inaugurare questa nuova stagione di incontri è il calendario di "Conferenze d’Autunno", tutte in programma alle ore 21 e incentrate su figure femminili, che siano collezioniste d’arte o artiste. Un cartellone che si apre mercoledì 7 ottobre nella Sala civica “Sandro Pertini” di Osnago con la conferenza dal titolo “Quando a collezionare è una donna… Da Lady Phillips, a Peggy Guggenheim, le grandi collezioniste (e fondatrici di musei) della storia”, promossa in occasione della mostra “Il sogno di Lady Phillips, Capolavori della Johannesburg Art Gallery”, allestita al Santa Maria della Scala di Siena. Ci si sposta nella sala consiliare di Briosco giovedì 5 novembre, quando è in programma l’appuntamento “Rivoluzione al femminile. Le donne nelle Avanguardie Russe di inizio Novecento”, pensato in occasione della mostra “Divine Avanguardie” di Palazzo Reale di Milano. Infine, a chiudere il cartellone, è l’incontro di martedì 15 dicembre con “Le Signore del Barocco. Donne artiste tra ‘500 e ‘600”, focus promosso in concomitanza con la mostra “Le signore del Barocco”, sempre di Palazzo Reale di Milano.

La Poesia Muta

Parte martedì 13 ottobre, invece, la nuova edizione de "La Poesia Muta", corso pomeridiano dedicato, come detto, ai maggiori capolavori dell’arte. Un percorso in sei tappe che si dividerà tra la sala consiliare di Cassago Brianza (dal 13 al 27 ottobre 2020) e il Teatro dell’Istituto Comprensivo di Verano Brianza (dal 10 al 24 novembre 2020), sempre alle 17.30. Al centro delle lezioni, nell’ordine, la “Cappella Sistina” di Michelangelo (il 13 ottobre), “Las Meninas” di Diego Velazquez (il 20 ottobre), “La gare Saint-Lazare” di Claude Monet (il 27 ottobre), “Campo di grano con corvi” di Vincent van Gogh (il 10 novembre), “Il quarto stato” di Pellizza da Volpedo (il 17 novembre) e, per chiudere, “Elasticità” di Umberto Boccioni (il 24 novembre).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come partecipare

L’ingresso è libero a tutte le conferenze ma i posti sono limitati: si consiglia di arrivare con anticipo e di prenotare tramite email scrivendo ad attivitaculturali@villagreppi.it. Accesso consentito solo con mascherina e previa misurazione della temperatura e igienizzazione delle mani.

Il Comune di Sirone si convenziona con il Consorzio Villa Greppi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Ospedale di Lecco, «in caso di necessità pronti ad accogliere 200 pazienti covid»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento