Notizie

Campo scuola "Rispetto e Natura", quattro giorni con gli alpini

Oltre 130 bambini e tanti volontari mobilitati nell'iniziativa delle penne nere della valle San Martino: «Un'occasione per stare insieme e riscoprire valori sempre importanti»

Stefano Biffi, Alessandra Rota e Stefano Casetto impeganti nel campo scuola degli alpini "Rispetto e Natura".

Quarta edizione per il campo scuola “Rispetto a Natura” promosso dagli alpini della Valle San Martino. Un’iniziativa che sta raccogliendo sempre più adesioni e apprezzamenti, con la quale le penne nere propongono ai bambini del territorio un’occasione per stare insieme all’insegna dell’amicizia e della riscoperta dei valori alpini: dal rispetto dell’altro alla cura per la natura,  dalla capacità di fare gruppo al lavoro sul campo, dal canto dell’Inno nazionale all’alzabandiera.

Quattro giorni che hanno preso il via oggi, giovedì, nella location allestita nel bosco sopra Foppenico, frazione di Calolziocorte con tanto di tende per dormire, spazio per il “rancio alpino”, pareti di arrampicata, e, soprattutto, bandiere tricolori e striscioni alpini. «Sono presenti ben 130 bambini affiancati dai nostri 30 giovani caporali della Valle San Martino e da 10 istruttori - commenta Stefano Casetto, coordinatore degli alpini della valle San Martino e consigliere della sezione Ana di Bergamo -  Per loro è innanzitutto una bella occasione per divertirsi, conoscersi e giocare, imparando a rispettare alcune regole e riscoprendo valori sempre importanti. Diverse le iniziative proposte: dalle pareti di roccia ai percorsi preparati dal Cai, dalle escursioni nei boschi ai prove con i cani cinofili per arrivare alle lezioni del gruppo antincendio boschivo».

Il campo scuola sarà operativo fino a domenica 17 giugno. Tra i momenti più coinvolgenti l’alzabandiera  e l’Inno Italiano cantato da tutti i partecipanti alla quattro giorni che vedrà anche l’intervento del Coro Ana dell’Adda e alcune sorprese, fino al grande momento finale di domenica  con il raduno di tutti i gruppi alpini della valle San Martino. L’appuntamento sarà per le 15 con l’ammassamento in piazza Arcipresbiterale a Calolzio. Alle 16 partirà la sfilata per le vie della città fino alla deposizione della corona al monumento ai Caduti. L’evento sarà accompagnato dalle bande Verdi e Donizetti. Prima di domenica, sarà un susseguirsi di iniziative all’interno del campo scuola. «Io mi occupo di coordinare i caporali della scuola e i bambini della mia squadra - spiega Alessandra Rota, caporale, 19 anni, di Vercurago - Li accudiamo, li facciamo giocare, prepariamo le tende con loro. Oggi li porteremo a fare una camminata. Sono quattro anni che partecipo a questo campo scuola (l’anno scorso proposto a Erve ndr). Si tratta di un’iniziativa molto importante perché avvicina i bambini alla natura, permettendo loro di vivere una bella esperienza insieme ai loro coetanei».

Soddisfatto delle attività alpine proposte a Foppenico anche Stefano Biffi, alpino responsabile del campo scuola “Rispetto e Natura”. «Anche quest’anno ce l’abbiamo fatta, siamo riusciti a sistemare tutta quest’area dopo mesi di lavoro e a dare vita a questa importante iniziativa - afferma Biffi - siamo sempre più motivati perché, anche nei ragazzi, vediamo molto interesse e coinvolgimento. Ora ci aspettano quattro giorni da vivere tutti insieme all’insegna dei valori alpini».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo scuola "Rispetto e Natura", quattro giorni con gli alpini

LeccoToday è in caricamento