rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Notizie Vicolo San Giacomo

Carrefour, un nuovo taglio? A rischio 106 punti vendita e 800 posti di lavoro

In provincia di Lecco sono presenti 7 punti vendita, dislocati tra Alto Lago e Brianza: rischia quello di Lecco

Già nel 2018 ci fu un primo taglio di notevoli dimensioni. Se ne parla da tempo, ma ora è diventata una certezza: la multinazionale francese Carrefour ha annunciato una procedura di licenziamento collettivo.

Il colosso dismette 106 punti vendita e in tutta Italia e licenzia 769 lavoratori. L'azienda ha annunciato una procedura di licenziamento collettivo che vede coinvolti i negozi di tutta Italia da Nord a Sud. Nove le regioni coinvolte: da Valle d’Aosta, Piemonte a Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Campania, Sardegna, Lazio e la Lombardia. La nostra regione vede il maggior numero di supermercati che verranno dismessi: su 106, 41 sono nella nostra Regione, anche se ancora non sono state rese note le esatte località. 

In provincia di Lecco si contano sette punti dei vendita, tra i quali figura il supermercato di vicolo San Giacomo, presente nel cuore della città capoluogo. E proprio quest'attività potrebbe essere ceduta in franchising a marzo 2022; nessun problema, invece, per i dipendenti di Barzago, mentre le altre attività sono concesse in franchising a operatori locali.

La nota dell'azienda

"I motivi alla base della situazione di eccedenza - così ha comunicato Carrefour ai sindacati - sono da individuarsi nella grave situazione economico gestionale. Il complessivo calo del fatturato e dei clienti da un lato, e l'incidenza del costo del lavoro dall'altro, hanno determinato una situazione di grave squilibrio che ormai non è più sostenibile e costringe la società ad un intervento strutturale volto a riequilibrare il rapporto tra personale e fatturato".

Gli altri negozi che verranno dismessi sono 18 in Campania, 17 in Liguria, 16 nel Lazio, 6 in Toscana, 4 in Emilia, 3 in Piemonte e 1 in Abruzzo.

L'azienda, come riportato anche su Repubblica.it, spiega in una nota che il piano sarà su "base esclusivamente volontaria" e che l'attivazione della "procedura formale" è il percorso "previsto dalla legge, e coinvolgerà circa 600 collaboratori dei punti vendita diretti su tutto il territorio nazionale e 170 collaboratori della sede centrale". Sempre in un comunicato l'azienda rende noto che sarà coinvolta con i sindacati in un confronto atto ad assicurare ad ogni lavoratore coinvolto la migliore soluzione possibile cercando di favorire ricollocamenti. Infine Carrefour dice anche che "con il piano di rilancio conferma la volontà dell'azienda di restare e continuare ad investire in Italia, con l'obiettivo di tornare alla profittabilità e ad una crescita duratura e sostenibile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carrefour, un nuovo taglio? A rischio 106 punti vendita e 800 posti di lavoro

LeccoToday è in caricamento