In città presenti 539 cestini: solo il 5% necessita di essere sostituito

Il Comune di Lecco, con il supporto di Silea, ha effettuato un censimento finalizzato al miglioramento del servizio: il 7% è in ottimo stato. I nuovi cestini avranno una copertura contro i "malintenzionati"

Le tipologie di cestini presenti a Lecco

Quanti cestini sono presenti nel capoluogo, e qual è il loro attuale stato? Il Comune di Lecco, con il supporto di Silea, ha avviato un progetto di revisione del parco cestini della città finalizzato al miglioramento del servizio. 

La fase di monitoraggio della situazione attuale è terminata: nelle scorse settimane Silea ha censito i 539 cestini attualmente presenti sul territorio comunale (di cui 11 dedicati alle deiezioni canine), per consentire di valutare in maniera precisa la posizione, la tipologia e le condizioni di conservazione degli stessi, in vista di una loro ridistribuzione, oltre che di una manutenzione, funzionale anche alla loro omologazione.

Nuovi orari per gli uffici di Poste italiane nel comune di Lecco

La maggior parte dei cestini presenti in città risulta essere in buono o ottimo (7%) stato mentre il 5% (29 unità) sarà necessariamente riparato o sostituito. Sufficienti le condizioni dei restanti cestini.

I nuovi cestini, soprattutto nei parchi e nelle aree maggiormente frequentate, saranno più capienti e dotati di un'apposita copertura nella parte superiore, per impedire il conferimento del sacco di immondizia da parte di malintenzionati, che utilizzandoli come cassonetti, ne vanificano il corretto utilizzo.

Ciascun cestino sarà inoltre "digitalizzato" ovvero dotato di un microchip che registrerà data e ora di svuotamento fornendo un ulteriore dato sulla gestione del servizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Coronavirus, la Lombardia chiede la zona arancione dal 27 novembre

  • «Ho investito in sport e prevenzione, sbagliato il lockdown nei confronti di attività come la mia»

  • L'amore trionfa sul virus: si sposa dopo essere stato intubato e aver sconfitto il Covid

Torna su
LeccoToday è in caricamento