menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Comune di Lecco favorisce l'annunciata "rigenerazione urbana"

Con un bando aperto dal 1° dicembre al 31 gennaio potranno essere presentate proposte di aree oggetto di rigenerazione, così come progetti concreti di sviluppo urbano sostenibile per ottenere fondi dalla Regione. Gattinoni: «Sfida per una città che cambia dal basso»

Il Comune di Lecco approva un atto di indirizzo per la rigenerazione urbana, una misura attesa da tutto il settore. In sostanza, attraverso un bando aperto dal 1° dicembre al 31 gennaio, potranno essere presentate al Comune delle proposte di aree oggetto di rigenerazione, e pure dei progetti concreti di sviluppo urbano sostenibile, così da poterli segnalare alla Regione per ottenere importanti agevolazioni. 

«Tra le prime azioni che avrei fatto da sindaco (nei primi 100 giorni), avevo promesso che ci sarebbero state delle misure a sostegno dell'economia, con particolare riguardo al comparto edile, per sbloccare dei pezzi di città oggi trascurati, abbandonati o semplicemente non più in linea con uno sviluppo sostenibile - commenta il sindaco di Lecco Mauro Gattinoni - È la sfida comune per una città che cambia partendo dal metodo, con proposte "dal basso", da parte di singoli proprietari e di singoli operatori, ma con una visione ampia e ben chiara in mano al decisore pubblico, Per aiutare i progettisti orientandoli nel loro lavoro di ripensamento di aree della nostra città metteremo a disposizione due importanti strumenti».

«Chiesti al Governo sostegni economici, sentieri condivisi per uscire dalla crisi»

Il primo viene individuato come "strumento politico": «Le linee politiche di mandato di questa amministrazione, cioè la "visione" di città in cui i lecchesi si riconoscono e che hanno scelto alle scorse elezioni - prosegue il sindaco - In pillole: grande attenzione alla cultura, al verde, alla permeabilità di spazi e strutture, al risparmio energetico, alla funzione sociale delle realizzazioni, al pregio estetico e qualità realizzativa»

Il secondo strumento è tecnico: «Il "masterplan" strategico paesistico-ambientale redatto da Andreas Kipar, architetto e paesaggista di fama internazionale, che fornirà preziose linee guida entro cui collocare le principali scelte architettoniche. Non mancheranno inoltre momenti di incontro con tecnici e professionisti con cui vorremo istaurare un dialogo continuo, serio, condiviso  per costruire insieme la città di domani, una città bella, solidale, sostenibile e grande».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento