menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festival "Con la testa all'insù", le piazze di Lecco diventano un teatro a cielo aperto

Dal 16 al 18 agosto artisti italiani e internazionali proporranno danze, evoluzioni sui trampoli e spettacoli con al centro il concetto di "verticalità"

Lecco si trasforma nella "capitale della fantasia". Si svolgerà infatti da giovedì 16 a sabato 18 agosto la prima edizione del festival delle meraviglie ad alta quota "Con la testa all'insù".

Si tratta di tre giorni di spettacoli eccezionali che trasformeranno la città in un grande palcoscenico a cielo aperto. Parteciperanno artisti italiani e internazionali che invaderanno gioiosamente le piazze cittadine coinvolgendo teatralmente il pubblico in una festa piena di sorprese.

Il filo conduttore delle performance degli artisti è l'altezza: danza verticale sugli edifici, parate di trampolieri, fino al gran finale con sei cavalli luminosi alti tre metri e mezzo che saranno "animati" da abili burattinai.

Lecco: monitoraggio delle strade con un'App

Dal Comune di Lecco spiegano il perché del nome del festival "Testa all'insù": sollevarsi per un momento degli affari quotidiani alla ricerca di sguardi differenti. Il palcoscenico della città di Lecco ospiterà dunque una tre giorni che vedrà sfilare una cordata di compagnie teatrali guidata dall'associazione culturale Circo e dintorni che affonda le radici nel circo classico, punto di contatto tra tradizione e innovazione, e dal suo direttore artistico Alessandro Serena, nipote di Moira Orfei, docente di storia dello spettacolo circense e di strada.

«Cogliamo la sfida di Lecco città turistica anche attraverso una pianificazione delle iniziative, che fa del mese di agosto un momento caldo della programmazione estiva, mettendo in campo un festival dalle caratteristiche eccezionali - sottolinea l'assessore al Turismo del Comune di Lecco Francesca Bonacina. Con la testa all'insù sia offre ai residenti e ai cittadini del territorio che restano in città una particolare e inedita occasion e di intrattenimento, sia rappresenta un'attrattiva per i turisti, i cosiddetti cittadini temporanei di Lecco, per i quali il festival costituisce davvero un motivo valido per raggiungere o rimanere nella nostra citta, anche in un momento tradizionalmente dedicato all'esodo estivo. Un'occasione da non perdere».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento