rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
la cerimonia / Alto e Basso Lago / Via Risorgimento, 33

Gli alunni seppelliscono la capsula del tempo a scuola: arrivederci al 2042

Cerimonia con insegnanti, amministratori e componenti del Consiglio comunale dei ragazzi: la scatola contiene oggetti di quest'epoca e verrà riaperta solo fra vent'anni

Arrivederci al 2042. L'ultimo giorno di scuola all'Istituto comprensivo "A. Volta" di Mandello ha fatto segnare un saluto molto più lungo dei tradizionali tre mesi di pausa estiva. Gli alunni che compongono il Consiglio comunale dei ragazzi hanno infatti provveduto a sotterrare nel giardino della scuola la capsula del tempo, un oggetto all'interno del quale sono conservati alcuni oggetti che fotografano al meglio l'epoca che stiamo vivendo. Saranno proprio loro, tra vent'anni, a riaprirla e valutare cosa sarà cambiato.

Il sindaco Fasoli: "Bellissima idea"

"Nella nostra provincia siamo i primi - spiega il sindaco di Mandello Riccardo Fasoli - È stata una bella idea del consigliere comunale Luisella Aliprandi, che è anche presidente del Consiglio comunale dei ragazzi; insieme a Valentina Lafranconi dell'associazione Fuiriclasse si è impegnata a gestire i ragazzi durante quest'anno ancora difficile a causa della pandemia. È una bellissima idea per lasciare un segno e vedere dove saremo arrivati tra vent'anni e attraverso cosa saremo passati".

Il sindaco dei ragazzi: "Momento di collaborazione"

I ragazzi si sono a lungo confrontati per scegliere quali oggetti inserire all'interno della capsula. È quasi tutto "top secret", tranne la certezza della mascherina che ha caratterizzato gli ultimi due anni. "L'idea è nata dalla presidente Luisella - spiega il sindaco dei ragazzi, Gabriel - Abbiamo scelto di inserire oggetti che rappresentino il periodo in cui abbiamo vissuto e che ricordino l'anno appena trascorso, ad esempio una mascherina, oltre a fotografie, frasi e riflessioni. Abbiamo collaborato per la decisione degli oggetti da inserire nella capsula".

Come si vedono i ragazzi proiettati nel 2042, quale mondo immaginano? "Spero che tutti siano riusciti a realizzare i loro sogni, speriamo che i nostri auspici siano serviti a migliorare il mondo - spiega Anna, vicesindaco dei ragazzi - Questa iniziativa è stata un bel modo per unirci ancora di più, pensando a cosa siamo ora in rapporto a quello che diventeremo. È stato importante superare i due anni della pandemia, ci hanno condizionato ma ora siamo molto più pronti ad affrontare le difficotà".

La capsula inizia il suo viaggio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli alunni seppelliscono la capsula del tempo a scuola: arrivederci al 2042

LeccoToday è in caricamento