rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Notizie Mandello del Lario / Piazza Leonardo da Vinci, 6

Benefattore ricostruisce la scuola distrutta dai vandali in Costa d'Avorio

Il sindaco di Mandello, dove sono già stati raccolti 4mila euro per gli arredi: "Finanziatore locale ha messo a disposizione le somme per il recupero della struttura e la costruzione di altre tre aule"

La generosità di Mandello non ha confini: già raccolti oltre 4mila euro per il progetto scuola in Costa d'Avorio. Prosegue così velocemente il lavoro di ricostruzione della struttura di Takouaebly, con "risvolti positivi insperati" fa sapere il sindaco Riccardo Fasoli.

"Oltre alla nostra raccolta fondi la popolazione residente è riuscita a intercettare un finanziatore locale che ha messo a disposizione le somme per il recupero della scuola data alle fiamme e anche per la costruzione di altre 3 aule. Un progetto fermo da tempo che permetterà di ampliare il servizio educativo offerto ai ragazzi".

I fondi provenienti da Mandello saranno dirottati verso gli allestimenti delle aule (lavagne, banchi, sedie e tutto il necessario).

È ancora possibile versare il proprio contributo: "Il progetto si prefigge l'idea di arrivare a 10.000 euro" conclude Fasoli.

La storia del progetto

Ormai da 15 anni, a Mandello, vive una famiglia originaria della Costa D'Avorio: Alain, Therese e i loro figli, Emanuela, Othniel e Obed.

Alain viene da Takouaebly, un piccolo centro nell'ovest della Costa D'Avorio. Prima di raggiungere l'Italia si è prodigato, insieme ai suoi concittadini e con l'aiuto del consolato Canadese, nella costruzione di uno stabile adibito a scuola primaria, per permettere ai giovani del paese di studiare.

A seguito di un atto vandalico di alcuni ragazzi del villaggio vicino, armai due anni fa, l'edifico che conteneva le tre classi elementari è stato distrutto dalle fiamme.

L'assenza di classi dedicate rischia di mettere fine al sistema di istruzione del villaggio: se non verranno recuperate le classi a breve, saranno revocati anche gli insegnati dedicati, mettendo fine al servizio che con tanta fatica era stato attivato da Alain e dai suoi concittadini.

Inizialmente dichiarato non più utilizzabile, lo stabile è invece recuperabile con poco più di 10mila euro. Per questo motivo l'amministrazione comunale e l'associazione Fuoriclasse hanno promosso una raccolta fondi presso la Fondazione comunitaria del lecchese.

Come donare

Per sostenere concretamente il Fondo è possibile effettuare una donazione sul conto corrente intestato alla Fondazione comunitaria del Lecchese:

- Intesa Sanpaolo Milano - Filiale accentrata TERZO SETTORE

IBAN: IT28 Z030 6909 6061 0000 0003 286

- Banca della Valsassina

IBAN:IT87 B085 1522 9000 0000 0501 306

Causale: "Scuola primaria in Costa D'Avorio"

Le donazioni danno diritto ai benefici fiscali previsti dalla normativa vigente, compilando il modulo "consenso del donatore" disponibile al link della fondazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benefattore ricostruisce la scuola distrutta dai vandali in Costa d'Avorio

LeccoToday è in caricamento