rotate-mobile
Notizie Alto e Basso Lago / Via Alessandro Manzoni, 44/3

Gabriele presenta i suoi libri e parla ai giovani: "Ragionate sempre sulle cose"

Incontri con l'autore a Mandello: Sabadini ha dato particolare rilievo al tema della salute mentale, per cui raccoglie fondi attraverso la vendita dei suoi volumi

La prima serata del progetto dedicato agli scrittori emergenti del territorio organizzato dall'assessorato all'Istruzione Cultura di Mandello del Lario si è rivelato un vero successo. 

A tagliare il nastro dell'iniziativa è stato il 22enne Gabriele Sabadini, che ha presentato le sue due pubblicazioni Gioventù in pensieri e I poeti di Via Margutta. A dialogare con lui la giovane amica Carlotta Libertini, classe 2000 e studentessa universitaria e Doriana Pachera, assessore, la quale ha letto al pubblico in sala alcune poesie contenute nei testi proposti.

"Gabriele ha tenuto pienamente la scena, molti sono stati i temi trattati che hanno catturato l'attenzione del numeroso pubblico presente costituito per lo più da giovani" è il commento dell'assessore Pachera.

Il tutto ha preso il via da poesie e pensieri del periodo della crescita presenti nei libri, poi si è passati ad analizzare il rapporto adolescenti e libri, in un mondo in cui si è sempre più orientati ai dispositivi elettronici e ai contenuti social effimeri e di breve durata.

L'autore ha dato particolare rilievo al tema della salute mentale, attorno al quale ruota la sua opera, analizzando anche il modo di considerare tali disturbi da parte dei giovani. Ovviamente non è potuto mancare il riferimento al periodo pandemico.

Parte del ricavato della vendita dei libri è devoluto a un'associazione che aiuta le persone affette da malattie mentali e ciò, riferisce Gabriele, è anche un modo per sensibilizzare le persone su queste patologie invisibili.

I consigli di Gabriele

In chiusura Gabriele ha dato ai giovani presenti in sala alcuni consigli, a suo avviso un po' "anticonvenzionali":

    • puntare sui legami di valore con le persone, avere amici veri con cui condividere i bei momenti e non mirare esclusivamente alle cose materiali;
    • mettere in dubbio tutto ciò che vi viene detto, in quanto non esiste una "verità assoluta";
    • capire sempre il perché delle cose a costo di "sbattere contro muri di gomma e doversi ricredere": procedendo in questo modo si avrà una vita piena e vissuta.

Nel ringraziare tutti i presenti Gabriele Sabadini si è dichiarato molto soddisfatto di aver preso parte a questa bella iniziativa e consiglia a tutti di partecipare ai prossimi incontri che si terranno una volta al mese, sempre presso la biblioteca comunale Ercole Carcano di Mandello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gabriele presenta i suoi libri e parla ai giovani: "Ragionate sempre sulle cose"

LeccoToday è in caricamento