menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Impresa italiana in Cina: il caloziese Oscar Perego vince la Great Wall Marathon

In meno di 4 ore l'atleta di Foppenico taglia per primo il traguardo della durissima e affascinante Maratona della Grande Muraglia. Festa sui social: «Complimenti campione»

La bandiera italiana sventola sulla Grande Muraglia grazie al calolziese Oscar Perego. L’atleta della valle San Martino ha infatti vinto la Great Wall Marathon 2018, prestigiosa e durissima maratona lungo il monumento simbolo della  Cina, una delle Sette Meraviglie del mondo.

Oscar (nella foto) ha tagliato per primo il traguardo della 19esima edizione disputata sabato 19 maggio, dopo 42 chilometri di corsa con un tempo esaltante di 3 ore, 51 minuti e 12 secondi. La notizia è rimbalzata sulla pagina Facebook dedicata all’evento sportivo, e su quella del campione di Foppenico che in passato aveva già partecipato con ottimi risultati anche alla Maratona di New York e ad altre importanti competizioni italiane e internazionali.

«Siamo felici di annunciare che il primo a tagliare il traguardo della Maratona della Grande Muraglia è stato l’italiano Oscar Perego. Congratulazioni!» - è la traduzione del messaggio in inglese che sancisce ufficialmente la vittoria di Oscar, ora atteso a casa per l’abbraccio dei parenti e dei tantissimi amici e sostenitori che hanno già applaudito sui social network  l’amico e campione con la passione per musica. Oscar suona infatti anche nella banda Verdi di Foppenico, anche se la sua passione più grande resta proprio la corsa. Uno sport che pratica con grande impegno e sacrifici, ma sempre con il sorriso. Ora un trionfo da incorniciare al termine di una gara che ha visto partecipare circa 2.000 atleti (considerando anche la Mezza) provenienti da tutto il mondo.

La maratona si è sviluppata lungo un percorso suddiviso in due parti nel territorio di Huangyaguan (Yin Yang Square), provincia di Tianjin, a due ore da Pechino. La prima copre circa 9 chilometri di salite e discese lungo la Grande Muraglia. Dopo la scritta “Entrance to the Great Wall” hanno inizio i gradini dell’imponente muraglia, ciascuno di un’altezza differente, fino a toccare il punto più elevato del percorso tra panorami mozzafiato. La seconda parte conduce invece i maratoneti verso villaggi pittoreschi lungo strade asfaltate o con sentieri  di ghiaia fino a Xiaying e Chedaoyu. Nell’ultima parte si percorrono altri quattro chilometri lungo la grande Muraglia, fino alla finish line situata nella stessa zona della partenza.

E proprio qui è stato sancito il trionfo internazionale del maratoneta calolziese Oscar Perego.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento