rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
La misura / Valmadrerese e Riviera Ovest / Via Roma

Valmadrera, il Comune sceglie "Nidi Gratis": come chiedere il bonus

L'amministrazione guidata dal sindaco Antonio Rusconi ha scelto di aderire alla misura di Regione Lombardia

Giusto un paio di anni fa, la misura fu oggetto di un'accesa discussione in Consiglio comunale. Per l'anno 2022/2023 il Comune di Valmadrera ha scelto di aderire alla misura "Nidi Gratis" di Regione Lombardia, che si propone di contribuire ad abbattere i costi sostenuti dalle famiglie per il pagamento della retta di frequenza di nidi e micro-nidi pubblici e privati convenzionati. La misura di Palazzo Lomabrdia coprirà la quota di retta mensile che supera la soglia rimborsata dal Bonus Asili Inps, pari ad 272,72 euro e azzera, quindi, il pagamento, da parte delle famiglie, della quota di retta mensile eccedente l’importo rimborsabile da Inps.

"Nidi Gratis": come chiedere il contributo

I soggetti destinatari del contributo sono i nuclei familiari (coppie o genitori single, compresi i genitori adottivi e affidatari) che:

  • sostengono una retta mensile superiore all’importo rimborsabile da Bonus Asili Inps, ovvero superiore a 272,72 euro;
  • hanno figli in età compresa tra 0 e 3 anni, iscritti a strutture nido e micro-nido pubbliche e/o private dei Comuni aderenti alla Misura Nidi Gratis;
  • hanno un Isee inferiore o uguale a 20.000,00 euro (indicatore della Situazione Economica Equivalente o indicatore Isee minorenni, se richiesto dal Comune per l’applicazione della retta).

Per ottenere l'azzeramento della retta dell'asilo nido le famiglie interessate devono presentare anche la domanda per il Bonus Inps Asili Nido.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valmadrera, il Comune sceglie "Nidi Gratis": come chiedere il bonus

LeccoToday è in caricamento