rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Notizie Alto e Basso Lago / Via Vittorio Veneto, 23

Nuovo stemma e gonfalone per il Comune di Bellano: ci siamo

Il sindaco Antonio Rusconi negli uffici a Palazzo Chigi per consegnare la documentazione. "Passaggio storico e ultimo passo della fusione con Vendrogno"

Il Comune di Bellano avrà un nuovo stemma, una sorta di "crasi" fra il vecchio e quello di Vendrogno, a sottolineare una volta di più la fusione fra i due centri concretizzatasi nel 2019.

Un ulteriore passo avanti è stato compiuto nella giornata di mercoledì 5 ottobre dal sindaco di Bellano Antonio Rusconi, recatosi a Roma negli uffici del ministero per completare le ultime pratiche burocratiche necessarie. "Abbiamo consegnato le miniature di Stemma e Gonfalone alla Presidenza del Consiglio dei ministri per la firma in calce agli stessi, mentre il Decreto di concessione è stato già firmato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dal presidente del Consiglio Mario Draghi" racconta il primo cittadino.

Cosa manca

Quali saranno ora i prossimi passaggi? A spiegarlo è lo stesso Rusconi. "A breve il prefetto di Lecco riceverà i disegni firmati dalla Presidenza del Consiglio e li consegnerà al Comune, dopodiché lo stemma sarà adottato ufficialmente dal Consiglio comunale".

Mancano dunque soltanto passaggi formali per vedere la nuova immagine rappresentativa del paese altolariano, nata dall'accostamento fra gli elementi tipici di Bellano e quelli di Vendrogno. "L'importanza di questo storico passaggio è data dalla fusione in un unico stemma del simbolo di Vendrogno, il Giglio d’oro, e lo storico emblema del Comune di Bellano. L'ultimo atto ufficiale e formale della fusione dei due Comuni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo stemma e gonfalone per il Comune di Bellano: ci siamo

LeccoToday è in caricamento