rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Le graduatorie / Centro storico / Piazza Armando Diaz

Vuoi coltivare frutta e verdura? Puoi chiedere un orto comunale

Il Comune di Lecco ha pubblicato l'avviso pubblico per riempire gli spazi ancora senza un "padrone": si pagano 30 euro ogni anno per l'affitto

Con l'arrivo del covid-19 è tornata in voga la voglia di coltivare in un orto. Ad aprile 2022 il Comune di Lecco aveva chiesto ai cittadini di prestare delle aree verdi a questo scopo e ora è stato pubblicato sul sito istituzionale l'avviso pubblico per l'assegnazione di orti comunali ai sensi del nuovo regolamento approvato dal Consiglio comunale nel mese di dicembre scorso. Per presentare domanda di assegnazione di un appezzamento di terreno da coltivare è necessario essere maggiorenni e residenti nel territorio comunale di Lecco. La graduatoria, che sarà valida 5 anni, verrà redatta sulla base dei criteri definiti dal nuovo regolamento, che considerano l'età dei richiedenti, premiano le famiglie numerose e tengono conto delle eventuali condizioni di disabilità o fragilità presenti nel nucleo famigliare.

Sono cinque le Aree dove sono ubicati gli orti:

  • area di Via Montebello: orti dal num. 1 al num. 24 (il num. 17 e il num. 24 continuano a essere adibiti rispettivamente a uso deposito materiale vario e deposito attrezzi);
  • area di Via Santo Stefano: orti dal num. 1 al num. 30; (il num. 15 continua a essere adibito a uso deposito attrezzi);
  • area di Villa Guzzi: orti dal num. 1 al num. 48 (il num. 41 e il num. 44 continuano a essere suddivisi in due parti e rispettivamente 41/a - 41/b e 44/a – 44/b elevando così il numero degli assegnatari a 50);
  • area di Via Cabagaglio: orti dal num. 1 al num. 45;
  • area di Chiuso: orti dal num. 1 al num. 14.

Ogni assegnatario dovrà corrispondere al Comune il canone annuo da versare tassativamente entro il 28 febbraio di ogni anno. L’entità di tale canone sarà deliberata con idoneo provvedimento e potrà essere variata ogni anno con apposito atto dell’organo comunale competente. Per gli anni 2023 (nuove assegnazioni) e 2024 tale canone è di 30 euro all'ann, come deciso recentemente dalla giunta comunale.

Lecco: come chiedere un orto comunale

L'avviso pubblico

La graduatoria, cha ha validità per un periodo di 5 anni, verrà redatta sulla base dei criteri di seguito riportati:

a) età: il punteggio verrà attribuito come di seguito:

  • fascia di età compresa fra i 65 e i 75 anni: 7 punti;
  • fascia di età compresa fra i 76 e gli 80 anni: 11 punti;
  • oltre gli 80 anni: 13 punti;

b) famiglia numerosa, ossia con 6 o più conviventi: 2 punti;

c) richiedente affetto da comprovate condizioni di disabilità e/o fragilità che non inficiano in alcun modo la idoneità alla coltivazione, oppure famiglia con presenza di disabile convivente in possesso di idonea attestazione ai sensi di legge (es. Legge 104/92) e/o con convivente a carico dei servizi sociali: 3 punti per disabilità / invalidità del soggetto richiedente e per ogni disabile convivente, come da attestazione del relativo certificato.

In caso di parità di punteggio costituiscono titolo di preferenza le seguenti condizioni, nell’ordine:

  • fascia ISEE più bassa;
  • nucleo familiare più numeroso.

La domanda dev'essere presentata online sullo Sportello Telematico Polifunzionale del Comune di Lecco raggiungibile all'indirizzo https://lecco.comune-online.it/ alla sezione dal 15 marzo al 2 maggio 2023. Per accedere al portale è necessario autenticarsi tramite SPID o carta di identità elettronica. Qualora il richiedente non ne sia in possesso, la domanda potrà essere inserita da un delegato munito di SPID o carta di identità elettronica. In alternativa, esclusivamente qualora il richiedente non potesse provvedere direttamente o attraverso un delegato, è possibile fissare un appuntamento telefonando allo 0341 481.470 - 243 e accedere al servizio di facilitazione digitale attivato presso la sede comunale di piazza Diaz dallo sportello polifunzionale, URP, Comunicazione ed eventi istituzionali attivo lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 12 e mercoledì dalle 12 alle 15.

Il facilitatore digitale del Comune di Lecco

Così l’assessore alla Famiglia e ai rapporti coi cittadini Alessandra Durante sul tema: “A seguito della pandemia, la richiesta di orti comunali è decisamente aumentata, mentre le liste d'attesa erano diventate lunghe e di difficile smaltimento. Ora, come previsto dal nuovo regolamento, viene pubblicato l'avviso per tutti i cittadini interessati. Il nuovo regolamento facilita la rotazione degli appezzamenti per cui, già nei prossimi mesi, torneranno disponibili una quarantina di orti comunali e le liste d'attesa saranno più scorrevoli rispetto al passato. Gli orti già liberi verranno assegnati subito, al termine della procedura. La maggior parte si libererà invece con l'inizio del prossimo anno, alla scadenza delle attuali concessioni, e saremo pronti per procedere immediatamente alle assegnazioni in base alla graduatoria che si comporrà con questo bando. Abbiamo voluto agevolare gli anziani, le famiglie numerose e le famiglie con convivente con disabilità, ossia tutti quei cittadini che dalla coltivazione dell'orto possono trarre maggior beneficio, sia economico, sia relazionale e sociale. A queste categorie verrà riconosciuto un punteggio superiore, ma tutti i residenti maggiorenni possono fare richiesta. La domanda deve essere fatta tramite istanza online sul sito del Comune, ma per agevolare tutti i cittadini abbiamo istituito da qualche settimana la figura del "facilitatore digitale", una giovane risorsa disponibile fisicamente presso l'ufficio URP di Palazzo Bovara, che assisterà direttamente il cittadino che desidera fare richiesta. Per questo e per altri servizi, i cittadini troveranno il nostro facilitatore disponibile per un supporto dedicato”.

Presentazione giunta lecco 20 ottobre 20208 alessandra durante-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vuoi coltivare frutta e verdura? Puoi chiedere un orto comunale

LeccoToday è in caricamento