Raccolti 1.400 euro per la ricerca su iniziativa di Remigio Morelli

Un'altra raccolta fondi nel negozio del parrucchiere di Olginate e nuova dimostrazione di generosità da parte della popolazione. I soldi sosterranno il lavoro del team di Fabrizio Piazza, ricercatore garlatese impegnato in Bicocca

Il sindaco Marco Passoni, il coiffeaur Remigio Morelli e il ricercatore Fabrizio Piazza.

Ancora una volta gli olginatesi hanno dimostrato grande generosità, e ancora una volta a dare lo slancio è stato Remigio Morelli, poliedrico e brillante parrucchiere salito agli onori della cronaca nazionale per le sue performance. Dal 2011 Morelli, residente a Garlate ma con negozio a Olginate, promuove in paese raccolte fondi a scopo benefico, in particolare per aiutare persone in difficoltà o per sostenere attività di carattere sociale.

Olginate e Garlate omaggiano Leonardo Da Vinci

Questa volta i soldi donati dai suoi clienti sono invece stati destinati alla ricerca medico scientifica. Ben 1.400 Euro la somma raccolta che verrà consegnata al team di Fabrizio Piazza, ricercatore dell’Università Bicocca di Milano, Dipartimento di Medicina e Chirurgia.

Garlatese, laureato in Biotecnologie Farmaceutiche, due anni di lavoro a Boston, Piazza è impegnato in un'importante ricerca per trovare la cura a una malattia rara. Da questo studio è possibile ottenere informazioni utili anche per contrastare l’alzheimer, per sostenere una grossa sperimentazione che mira a individuare nel giro di pochi anni una sorta di vaccinazione intervenendo sulla proteina beta-amiloide che provoca la demenza. I dettagli dell’iniziativa di Remigio Morelli sono illustrati ieri sera, martedì, nella sala consigliare del municipio di Olginate alla presenza del sindaco Marco Passoni e dello stesso Fabrizio Piazza.

Remigio Morelli protagonista in Rai

«Credo che sostenere la ricerca per la cura delle malattie sia una priorità assoluta, ma purtroppo il nostro Paese indebolisce il settore e troppi ricercatori sono costretti a fare i conti con tagli economici e condizioni drammatiche, finendo per lavorare all’estero - ha commentato Morelli - Questa volta la raccolta fondi che ho promosso in negozio sarà indirizzata all’Università Bicocca per il progetto al quale lavora il mio compaesano Fabrizio. Sono onorato di poterlo sostenere e ringrazio tutti coloro che hanno fanno un’offerta per questo scopo. Gli olginatesi, e non solo, si sono dimostrati ancora una volta generosi ed è stato bello vedere che ad aver donato sono stati anche molti giovani. Piazza porta avanti un lavoro importante grazie al finanziamento di Fondazione Cariplo e anch’io, nel mio piccolo, ho cercato di dare un contributo. In realtà dovrebbe essere lo stato ad aiutare chi fa ricerca, penso anche al caso di Mara Gilardi di Valgreghentino impegnata negli Stati Uniti - aggiunge il barbiere olginaese - Ma purtroppo non è cosi. Allora diventa più che mai positivo vedere che anche dal basso, dalla generosità dei nostri concittadini, giunge un aiuto concreto e una spinta all’operato dei nostri ricercatori. Questa cifra è stata raccolta in meno di un anno».

Olginate, i negozianti donano un regalo ai compaesani più bisognosi

A Morelli è andato il ringraziamento di Fabrizio Piazza. «Ringrazio Remigio e tutti i suoi clienti che hanno fanno un’offerta per sostenere il nostro lavoro - ha detto il ricercatore della Bicocca - Probabilmente utilizzeremo il denaro per sostenere la formazione dei giovani ricercatori impegnati nel mio laboratorio dove cerchiamo di individuare la cura per una malattia rara, dalla quale potrebbero emergere elementi importanti per contrastare l’alzheimer. Oltre al sostegno concreto, l’iniziativa di Remigio è importante perché sensibilizza l’opinione pubblica rispetto al tema della ricerca medico scientifica. Abbiamo bisogno di interesse e coinvolgimento rispetto all’opera che portiamo avanti. Sono davvero felice di quello che avete fatto a Olginate. Vi terrò informati su come verranno utilizzati nello specifico questi 1.400 euro e sullo sviluppo del nostro lavoro».

Anche il sindaco ha lodato l’iniziativa di Remigio Morelli. «Sono diversi anni che Remigio, sempre originale e coinvolgente, promuove iniziative di solidarietà in paese, alcune delle quali in collaborazione con il Comune sul fronte dei servizi sociali - ha sottolineato Marco Passoni - Lo ringrazio pubblicamente anche per questa raccolta fondi a favore della ricerca e spero che possa continuare su questa strada anche in futuro».

Nelle foto il sindaco Marco Passoni, il coiffeaur Remigio Morelli e il ricercatore Fabrizio Piazza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lurago D'Erba: incidente mortale, muore una donna di Brivio

  • Separato dalla moglie, la violenta insieme agli amici e picchia il figlio più piccolo: arrestato

  • Nei "bordelli" ticinesi sconti per ingolosire i vicini lombardi

  • Nasce a Pescarenico il centro specialistico "Progetto futura infanzia"

  • Scatta l'allerta meteo: si abbassa la quota neve anche nel Lecchese

  • Maltempo: in arrivo un nuovo peggioramento, prolungata l'allerta meteo regionale

Torna su
LeccoToday è in caricamento