menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La tribuna del campo di rugby al Bione

La tribuna del campo di rugby al Bione

Progetto del Rugby Lecco per allestire la club house sotto la tribuna al Bione

Pronto un investimento da 60mila euro, si lavora per ottenere le autorizzazioni dalle autorità. Il presidente Stefano Gheza: «Opera per noi fondamentale, non possiamo più attendere»

Il Rugby Lecco costruirà la club house al centro sportivo del Bione. La società del presidente Stefano Gheza sta lavorando al progetto per riqualificare il deposito posto sotto la tribuna del campo in cui gioca le sue partite, lo stesso che tempo fa veniva utilizzato proprio come club house ma che, lo scorso ottobre, causò un'accesa querelle con il Comune, la stessa che portò alle dimissioni di Gheza dalla carica di assessore allo Sport.

Scoppia il caso club house: Gheza si dimette

I tempi sono ora maturi per mettere mano a un'opera imprescindibile per il Rugby Lecco, che sta lavorando per ottenere tutte le autorizzazioni necessarie e far fronte a una spesa ingente, nell'ordine dei 50-60mila euro.

«Ne abbiamo già parlato al Comune e c'è un'intesa di massima con Sport Management - commenta Stefano Gheza - Esiste un progetto da parte nostra per mettere a norma il sottotribuna e allestire la club house. È un progetto molto oneroso di cui non possiamo fare più a meno. Venerdì avremo un incontro con i Vigili del fuoco per definire i permessi relativi ai vari allacciamenti di aqua, gas, dell'impianto di aerazione. Sport Management è disposta a concederci l'autorizzazione: una volta ottenuti gli ok preventivi dalle autorità competenti, andremo in Comune a presentare il progetto esecutivo».

Negli auspici del Rugby Lecco, il locale dovrà essere ultimato per l'inizio della prossima stagione sportiva, dopo l'estate. «Per noi, senza club house, quest'anno è stato un disastro poiché non abbiamo potuto tenere i nostri ragazzi a studiare. Abbiamo perso molti giocatori delle giovanili per questo. Non dimentichiamo poi il terzo tempo delle partite».

Rientrato il "caso" delle bombole di gas

Nel frattempo è rientrato il "caso" scoppiato qualche giorno fa riguardante tre bombole di gas, vuote, lasciate nel locale adibito ora a deposito. Una situazione che aveva creato un'iniziale frizione tra Sport Management e Rugby Lecco.

«Si è trattato di un'ingenuità dei ragazzi che hanno lasciato, per non più di un pomeriggio, tre bombole vuote al ritorno da una grigliata dalla Valsassina - spiega Gheza - I responsabili di Sport Management se ne sono subito accorti e giustamente si sono lamentati, ma il caso è subito rientrato e la collaborazione va avanti senza alcun problema».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Lombardia torna in zona rossa, cosa si può fare e cosa no

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento