menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Moregallo: già salvati oltre 8.000 rospi, ma servono nuovi volontari

Complici le piogge, l'attività degli anfibi per raggiungere il lago e deporre le uova entra nel vivo. Il "boom" martedì sera con 4.000 salvataggi. C'è bisogno di aiuto per evitare che vengano investiti

Proseguono le operazioni di salvataggio dei rospi nella zona del Moregallo. I volontari (coordinati dalle Gev della Provincia di Lecco), quotidianamente, raggiungono il costone di roccia a lato della Provinciale 72 per aiutare i simpatici anfibi ad attraversare la strada in sicurezza e raggiungere la riva del lago per deporre le uova (e in parte, già, a compiere il percorso inverso).

Le operazioni sono scattate a metà marzo, ma le particolari condizioni meteo della fine dell'inverno hanno ritardato di qualche giorno la discesa dei rospi: il primo "avventuriero" solitario lo ha fatto il 24 marzo al Melgone, ma l'inizio vero e proprio è databile 2 aprile con 33 rospi, diventati 130 il giorno successivo, con un picco di 248 giovedì 4.

Il "boom", prevedibile visto il clima umido e piovoso, si è avuto martedì sera: 3.575 discese, 470 salite, in totale più di quattromila rospi in movimento. Al 23 aprile 2019 (dati ufficiali) siamo giunti a 7.728 discese e 746 salite, con 239 rospi uccisi dalle auto in transito. L'attività principale si verifica al Melgone, seguita dal versante di Limonta che registra maggiore movimento rispetto a Onno e località Cipressi.

Rospi al Moregallo, ecco come funziona il salvataggio

La difficoltà principale è reperire volontari disposti a dare una mano anche nelle giornate di pioggia, le più importanti perché coincidenti con il flusso maggiore di discese di rospi verso il lago. Nelle ultime giornate sono intervenuti fino a 20 volontari contemporaneamente, ma come spiega uno degli organizzatori, Nello Fumagalli, c'è sempre bisogno di aiuto. Nella serata di ieri, martedì 23 aprile, a causa della carenza di volontari, trenta rospi sono morti investiti dalle auto. 

Chiunque volesse contribuire al salvataggio dei bufo-bufo può consultare la pagina Facebook I rospi del Moregallo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento