rotate-mobile
La richiesta / Brianza / Via degli Alpini, 5

Troppi interventi in Brianza, “serve una sede permanente dei Vigili del Fuoco”

La richiesta del sindacato: “Troppe cose che non vanno, bisogna cambiare”

Non c'è solo la nuova sede di Lecco tra le spine dei Vigili del Fuoco nostrani. Anche in Brianza la situazione non è delle migliori per l'assenza di personale umano permanente all'interno del Distaccamento volontario di Merate. Il problema viene portato alla luce da Edgardo Lanfranchi, segretario provinciale Conapo Lecco, ovvero il sindacato autonomo dei pompieri: “Sono sempre piu? frequenti le criticita? di una gestione del soccorso tecnico urgente nel Lecchese, in cui vaste aree di territorio sono affidate a vigili del fuoco volontari che, per propria natura, possono non garantire una copertura del servizio di soccorso 7 giorni su 7 e 24 ore su 24”.

“Piu? precisamente - aggiunge Lanfranchi -, ci sono innumerevoli difficolta? nell’assicurare la copertura del servizio di soccorso da parte del Distaccamento volontario di Merate. Difficolta? che si traducono spesso in una copertura del territorio in maniera esclusiva da squadre di Vigili del Fuoco permanenti/professionisti del Comando Provinciale di Lecco. Ci viene segnalato che talvolta, in caso di disponibilita? di risorse, e? capitato che squadre di Vigili permanenti della Centrale di Lecco stazionassero proprio presso il Distaccamento volontario di cui sopra per assicurare la tempestivita? del soccorso. E? evidente pero? che sottrarre risorse, peraltro gia? ridotte all’osso, alla Sede Centrale non possa essere certamente considerata una soluzione risolutiva, anzi potrebbe rivelarsi fonte di ulteriori difficolta? sempre legate alla copertura del soccorso sul territorio provinciale”.

“Non sono da sottovalutare poi le peculiarita? del territorio di competenza del Distaccamento volontario di Merate - precisa ulteriormente Lanfranchi -. Un territorio altamente antropizzato, con circa 110.000 abitanti suddivisi in 21 comuni. Un tessuto industriale importante con la presenza di aziende a rischio rilevante, l’ospedale "Leopoldo Mandic" e, non per ultimo, il Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone. Un territorio dal quale, solo negli ultimi 12 mesi, risultano essere giunte oltre 700 richieste di soccorso tecnico urgente e un territorio verso iI quale i tempi di percorrenza delle squadre di Vigili del Fuoco provenienti dalla Sede Centrale di Lecco possono arrivare anche a toccare i 40 minuti; un tempo davvero non ammissibile per garantire un soccorso tecnico urgente alla popolazione”.

“Pompieri, a Merate serve una sede permanente”

La richiesta dei pompieri, rivelata dal segretario Lanfranchi, è precisa: “Chiediamo pertanto a tutti i soggetti responsabili del territorio, in primis sua eccellenza il prefetto Sergio Pomponio, di svolgere una determinante azione propulsiva in tal senso e di mettere in atto, quanto di sua specifica competenza al fine di sollecitare i vari enti ad avviare le procedure per l’apertura, oramai improcrastinabile, di una sede permanente che garantisca il soccorso senza soluzione di continuita?”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi interventi in Brianza, “serve una sede permanente dei Vigili del Fuoco”

LeccoToday è in caricamento