rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Ufficiale

Misure contro lo smog: anche a Lecco scatta lo stop agli Euro 4

Regione Lombardia ha deciso le misure di contenimento dell'inquinamento

Avanza lo stop ai veicoli inquinanti in Lombardia. La Giunta, su proposta dell'assessore all'ambiente e clima Raffaele Cattaneo, ha confermato l'avvio delle limitazioni a partire dal primo ottobre 2022 per i veicoli di classe Euro 4 diesel, che erano state sospese a causa dello stato di emergenza durante il periodo del Covid. Inoltre, Palazzo Lombardia ha disposto la possibilità di adesione a "Move-in" per i veicoli Euro 4 diesel ed Euro 2 benzina e Euro 5 diesel per l'ingresso in Area B a Milano, a partire dal primo settembre 2022.

Le limitazioni per i veicoli Euro 4 diesel saranno attive nel semestre invernale (dal primo ottobre al 31 marzo) nei comuni di Fascia 1 (209 Comuni) e nei Comuni con più di 30.000 abitanti di Fascia 2 (Abbiategrasso, Lecco, San Giuliano Milanese, Varese, Vigevano). Per i veicoli Euro 4 diesel che aderiscono al servizio Move-In, le limitazioni permanenti sono estese a tutto l'anno per consentirne il monitoraggio delle percorrenze in modo continuativo in relazione al rispetto delle soglie annuali assegnate.

Il progetto Move-In

"L'obiettivo di Regione Lombardia - ha spiegato l'assessore Cattaneo - resta quello di limitare le emissioni dei veicoli più inquinati, senza impedire la mobilità e guardando alle esigenze di chi non riesce a cambiare l'auto. Incentiviamo ed accompagniamo ad una scelta consapevole nell'utilizzo della mobilità privata e riteniamo che sia meglio questa strada rispetto ai divieti e alle sanzioni".

Move-In (MOnitoraggio dei VEicoli INquinanti) che promuove modalità innovative per il controllo delle emissioni degli autoveicoli più inquinanti nelle zone regionali soggette ai blocchi del traffico. Attivata a ottobre 2019, la misura allora permetteva ai cittadini proprietari dei veicoli a benzina Euro 0 e diesel Euro 0, 1, 2 e 3 di richiedere una deroga chilometrica ai blocchi vigenti, monitorabile in base all'uso effettivo del veicolo e allo stile di guida adottato grazie a una scatola nera (black-box), installata sul veicolo, che consente di rilevare le percorrenze reali attraverso il collegamento satellitare a un'infrastruttura tecnologica dedicata. La deroga consentita da Move-In non si applica nel caso di attivazione delle misure temporanee previste in caso di superamento dei limiti descritte di seguito, mentre le modalità di richiesta, attivazione e utilizzo di Move-In sono disponibili sul sito di Regione Lombardia al collegamento sopra evidenziato.

Inoltre, come già accadeva nel 2018, al verificarsi del superamento del limite giornaliero di PM10 di 50 microgrammi/m3 per 4 giorni consecutivi, sulla base della verifica effettuata da Arpa Lombardia nelle giornate di controllo ( lunedì e giovedì), su quattro giorni antecedenti, entrano in vigore entro il giorno successivo gli ulteriori divieti e le limitazioni previste dalle "misure temporanee omogenee di 1° e 2° livello" descritte nelle infografiche disponibili di seguito. Anche in questo caso le novità riguardano la circolazione dei veicoli a diesel Euro 3, cui ora ad andranno ad aggiungersi gli Euro 4. Nel territorio comunale di Lecco è sempre vietato sostare con il motore acceso (veicoli elettrici esclusi) ed è vietato ai gestori degli esercizi commerciali di mantenere aperte le porte di accesso ai locali con gli impianti di riscaldamento accesi.

Ambiente 2019 infografiche (1)-2Ambiente 2019 infografiche (3)-2

Ambiente 2019 infografiche (2)-2

A suo tempo era stata decretata l'esclusione dal divieto di alcune tratte:

  • La direttrice SS 36 Dir - Ospedale - pronto Soccorso con le seguenti strade percorribili: via Filanda da uscita attraversamento a pronto soccorso e ritorno, via Dell’Eremo da uscita attraversamento fino a parcheggio ospedale e da parcheggio ospedale fino a intersezione con via Belfiore e ritorno  in attraversamento (mappa 1).
  • La direttrice  SS36 Dir - uscita via Ai Poggi / Piani D'Erna con le seguenti strade percorribili: via Ai Poggi, da uscita SS 36 Dir a via Prealpi, e via Prealpi fino a parcheggio funivia Piani d’Erna e ritorno (mappa 2).
  • La direttrice Sondrio - Malgrate e ritorno con le seguenti strade percorribili: lungo Lario Piave, lungo Lario IV Novembre, lungo Lario Cadorna,  lungo Lario Battisti, lungo Lario Isonzo, via Leonardo da  Vinci, ponte Kennedy (mappa 3).
  • Le direttrice Bergamo - Lecco, Bergamo - Valsassina e ritorno: i veicoli provenienti da Bergamo - Vercurago, per raggiungere il centro città dovranno percorrere corso Bergamo, il cavalcavia della SP 639, piazza della Nazioni, viale Brodolini, viale Don Ticozzi, la rampa di accesso alla SS 36 in direzione Lecco e utilizzare le uscite "Lecco centro" e "Ultima uscita Lecco" oppure prendere la SS 36 Dir. per dirigersi all’ospedale o in Valsassina (mappa 4).
  • Le direttici Milano - Lecco / Bergamo – Lecco/ Valsassina – Lecco: i veicoli in arrivo a Lecco dagli sbocchi della SS 36 su via Balicco potranno  parcheggiare nelle aree di sosta  ivi esistenti, per riprendere  la SS 36 dovranno percorrere via XI Febbraio, largo Caleotto, via Marconi, via Fiandra e via Pergola, fino rampa di  accesso alla SS 36 direzione Milano - Pescate e alla SS 36 Dir direzione Valsassina.  Per riprendere la direttrice Lecco - Sondrio dovrà invece essere seguito il percorso riportato nella mappa 5.
  • La direttrice  ( Lecco /  SS36 Sondrio) con le seguenti vie percorribili: via Balicco (Centro Commerciale Meridiana), via XI Febbraio, via Papa Giovanni XXIII, via Montanara, via Pasubio, via Aldo Moro fino a ingresso attraversamento San Martino.

Ambiente 2019 limitazioni vie escluse (2)-2

Ambiente 2019 limitazioni vie escluse (1)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misure contro lo smog: anche a Lecco scatta lo stop agli Euro 4

LeccoToday è in caricamento