rotate-mobile
Sempre gradito / Centro storico / Piazza Stazione

Il treno storico torna in stazione a Lecco

Già aperte le prenotazioni per viaggiare sullo storico convoglio: ha cent'anni di storia alle spalle

Il treno storico torna a Lecco. Domenica 9 ottobre i binari della stazione di Lecco torneranno a veder correre lo storico convoglio, che effettuerà la sua corsa speciale tra Milano e il capoluogo manzoniano passando per la Brianza. Il giro turistico a bordo del treno storico a vapore è un'iniziativa finanziata da regione Lombardia e gestita da Fondazione Fs. Tutti i dettagli per la prenotazione sono sul sito www.fondazionefs.it

L'itinerario è stato introdotto con una corsa sperimentale nel 2021 in occasione del centenario della linea ed è stato poi confermato nel 2022: “I cittadini hanno accolto con entusiasmo la corsa speciale per i 110 anni del ‘Besanino' e Regione ha confermato il suo impegno affinché questo itinerario fosse inserito nel programma del servizio turistico già per il 2022 insieme all’attivazione di altri due nuovi itinerari e cioè Milano-Monza-Lecco-Colico e Milano-Mortara - ha sottolineato Claudia Terzi, assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile -. Questo ulteriore itinerario che tocca le località brianzole arricchisce ulteriormente il calendario di viaggi che abbiamo finanziato e strutturato già dal 2018, offrendo a cittadini e turisti la possibilità di fare un viaggio nel passato, a bordo di convogli d’epoca di particolare rilievo storico”.

L'investimento da 500mila euro

L'iniziativa si inserisce all’interno del servizio turistico finanziato da Regione Lombardia e gestito da Fondazione Fs. Per supportare le attività di valorizzazione del patrimonio storico della ferrovia, come da contratto di servizio, la regione mette a disposizione ogni anno 500mila euro. Di questo budget, circa 250-300 mila euro sono destinati ai treni storici effettuati da Fondazione Fs. Le stagioni dal 2018 al 2021 hanno mostrato un trend di viaggiatori in costante crescita, dai 2mila viaggiatori del 2018 si è saliti ai quasi 5mila del 2019, con un tasso di occupazione dei posti del 90%, per poi scendere nel biennio 2020-21 a causa ovviamente dalla situazione pandemica che ha ridotto la stagione e limitato i posti prima al 50% e poi al’80%.

“Come promesso lo scorso anno, durante le celebrazione dei 110 anni della tratta, il Besanino Express è diventato un appuntamento fisso - ha ricordato il consigliere regionale Alessandro Corbetta -. Celebriamo così questa storica corsa, fondamentale per i territori brianzoli attraversati, la cui flotta è stata interamente riqualificata un decennio fa da Regione Lombardia ma che oggi necessita maggiori investimenti da parte di Rfi per potenziare l’intera infrastruttura. Così come lo scorso anno  anche domenica tra le 10:45 e le 11:49, in occasione della fermata del treno a Besana, si terrà un momento di festa con la musica della banda Santa Cecilia, le associazioni del territorio come la Pro Loco e la possibilità di degustare alcuni dolci tipici e di scattare meravigliose foto al Besanino”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il treno storico torna in stazione a Lecco

LeccoToday è in caricamento