rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Politica Via Graziano Tubi

«Modifiche alla riforma della sanità, i cittadini andrebbero ascoltati prima»

Il Movimento 5 Stelle interviene sull'approvazione in Consiglio regionale delle variazioni che interessano i territori di Como, Lecco e Sondrio

«Nella scorsa legislatura il nuovo ridisegno territoriale è andato verso l'accorpamento a discapito dei territori periferici. Il medio lago si è trovato a scontare una scelta che lo ha messo in difficoltà unendolo all'Ats Montagna (Sondrio). Durante la presentazione del progetto di legge si è data enfasi al fatto che si sono ascoltati i territori e le loro esigenze. Ma il territorio va ascoltato prima di approvare le leggi e non dopo».

Così si è espresso Raffaele Erba, consigliere regionale del M5S Lombardia, sull'approvazione delle modifiche alla riforma della Sanità da parte del Consiglio regionale della Lombardia.

Reddito di cittadinanza, a Lecco andrebbe al 5%

«I cittadini e le associazioni avevano già fatto emergere anni fa le criticità ma sono rimasti inascoltati.
Oggi, accogliamo al contrario, con favore il nuovo ridisegno dei confini in cui il medio lago torna ad Ats Insubria. La pianificazione deve essere fatta con attenzione per non dover continuare a modificare le scelte fatte. Il cambiamento va ben meditato affinché sia solido e duraturo e perchè migliori i servizi ai cittadini, cosa che queste modifiche alla riforma della sanità, più in generale non fanno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Modifiche alla riforma della sanità, i cittadini andrebbero ascoltati prima»

LeccoToday è in caricamento