Giovedì, 24 Giugno 2021
Sport

Basket Costa, schiacciata Empoli tra le mura amiche

Le biancorosse s'impongono sulle uniche avversarie in grado di spuntarla durante la stagione regolare con una prestazione super

Costa fatica, suda, soffre, ma resta coesa, conduce per 40´ e alla fine si aggiudica la gara "più sentita", contro una Scotti che aveva bisogno come l´aria di portar via i 2 punti dal palazzetto di via Verdi: per restare prima da sola, per mantenere i 4 punti di vantaggio su Castelnuovo, per affermare la propria supremazia.

Le toscane erano state le uniche, nella prima fase, ad aver battuto le brianzole; e lo avevano fatto in entrambe le occasioni nel modo più duro e doloroso: segnando il canestro della vittoria allo scadere. Costa però, in entrambe le occasioni, era uscita dalle sconfitte subite "caratterialmente più forte", alzando il livello di gioco, concentrazione e determinazione. Fino a completare l´opera di maturazione domenica sera, nella "gara della verità".

Se è vero che a livello aritmetico contava di più la partita con Castelnuovo (persa due settimane fa), a livello di testa, inerzia, necessità, il bisogno fisiologico del gruppo era di vincere questa partita, mettersi alle spalle il passato e lanciarsi nelle proprie sicurezze, e così è andata.

Costa ha aperto la gara attaccando il gioco, sia in attacco che in difesa, e prendendo fin dalle prime battute un piccolo margine (14-6 al 6´). Empoli però non è stata a guardare, e con una reazione rabbiosa tipica del loro gruppo ha rintuzzato (14-12) per poi chiudere a 5 punti di distanza i primi 10´.
Nel secondo quarto poi la forza delle ospiti ha lasciato anche di più il segno, con rimbalzi offensivi e penetrazioni rabbiose che hanno fatto più male delle cattive percentuali realizzative alle padroni di casa, rimaste in gara anche e soprattutto grazie ai tiri liberi. 

Nel terzo periodo Costa ha ripreso allungando fino a 7 punti al 25´, grazie a canestri importanti di Longoni e Tagliabue, salvo vedere per l´ennesima volta le empolesi rimangiarsi lo svantaggio fino al -1 del 30´. Tutto da rifare insomma. 

E così si è ricominciato: Costa ripartendo discretamente, salvo venire subito ripresa dalla bomba di Cinotti, ma mantenendo comunque la propria verve. Senza una protagonista certa, e con il contributo di tutte a rotazione, il vantaggio è comunque aumento pian piano; nonostante certi errori e la perdita di importanti chance di allungo la fortuna ci ha dato a un certo punto un bel calcetto nel sedere mandandoci avanti con il tiro più difficile: bomba del +9 da 9 metri e allo scadere dei 24" da parte di Giorgia Molteni. Da quel momento la resistenza delle ospiti si è spenta, Costa non ha sbagliato più nulla, e coi falli sistematici ha chiuso la battaglia a +11.

Il coach a fine gara: "Potranno sembrare parole scontate, ma io le dico e chi sta in palestra sa che è la verità: oggi ha vinto il gruppo. Non ho mai avuto dubbi sul fatto che tutti remassimo nella stessa direzione da sempre; ma oggi l´abbiamo fatto senza preoccuparci delle prestazioni individuali. Mai. Nemmeno nei momenti di difficoltà. Nemmeno per un secondo il "non riuscire a" ci ha distratto. C´era piacere di stare in campo con le compagne, anche se non tutto girava come volevamo. E di risolvere le difficoltà insieme. Questo ci ha permesso di avere una forte identità di squadra, e di non offrire punti di riferimento alle avversarie. Lo testimoniano i canestri dell´ultimo e decisivo periodo: abbiamo segnato in 6, ognuna a suo modo, mettendoci sempre grande responsabilità e mai egoismo. Non sono parole di comodo, o finte, sono la realtà che questo gruppo si sta conquistando. Ora sotto con Canegrate. Con lo stesso spirito di conquista."

CLASSIFICA FASE OROLOGIO:
Castelnuovo: 6
Canegrate - B&P Costa - Empoli - Usmate: 4
Moncalieri: 2
Novara - Savona - Lavagna: 0

CLASSIFICA TOTALE:
B&P Costa: 32
Empoli: 30
Castelnuovo: 28
Usmate - Moncalieri: 18
Lavagna - Canegrate: 14
Novara: 10
Savona: 4
----------------------------------

3° Giornata fase a Orologio Campionato Nazionale di A3 femminile

B&P Costa Masnaga - Scotti Vasco Empoli 60-49 (19-14, 8-11, 15-16, 18-8)

B&P Costa: Del Pero n.e., Longoni 16, Molteni 9, Pozzi C., Tagliabue 10, Bossi 2, Meroni 4, Polato, Valsecchi n.e., Pozzi F. 9, Maiorano 10.

Empoli: Gimignani 4, Goracci 1, Sesoldi, Fabbri L. 5, Caselli 6, Fabbri F. 9, Van Der Warth 10, Lucchesini, Balestri 2, Cinotti 12.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket Costa, schiacciata Empoli tra le mura amiche

LeccoToday è in caricamento