menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mazzata del giudice sportivo sulla Np Olginate: «Faremo ricorso con il filmato del match»

Coach Meneguzzo squalificato due giornate, quattro a De Bettin e Caversazio. La società si oppone alle sanzioni, ritenute «sproporzionate rispetto ai fatti avvenuti a Reggio Emilia»

La scure del giudice sportivo si è abbattuta, come purtroppo preventivato, sulla Np Olginate. I fatti di Scandiano, nel match con Reggio Emilia, con l'espulsione prima di coach Massimo Meneguzzo e poi di quattro giocatori in campo più la panchina, hanno prodotto conseguenze molto pesanti in termini di squalifiche. La società lecchese, inoltre multata per 200 euro, ha prontamente comunicato che opporrà ricorso.

Il responso del giudice

Meneguzzo è stato qualificato due giornate, De Bettin e Caversazio per quattro, tutti gli altri giocatori ammoniti. Da notare che Gatto, elemento reggiano con cui si è innescato il parapiglia per due falli non fischiati (e anch'egli espulso durante il match), è stato soltanto ammonito (e con lui un altro portacolori della Bmr, Marchetti).

«Decisioni che, per tutte le persone presenti al PalaRegnani e per coloro che hanno potuto vedere il video dell'azione incriminata - spiegano dalla società biancoblu - sono decisamente fuori luogo e non proporzionate ai fatti reali. Proprio da questo racconto dei fatti e con il supporto del video della partita il presidente Npo Fausto Chiappa inoltrerà il ricorso alla Federazione chiedendo di riesaminare i fatti col supporto delle immagini e non limitandosi al racconto del primo arbitro».

Qui tutti i provvedimenti contro Olginate

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento