menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Loghi Calcio Lecco

Loghi Calcio Lecco

Calcio Lecco, le precisazioni della CentoBluceleste sui rapporti con la società

Dopo esser stata più volte chiamata in causa dall'Amministratore Unico Paolo Cesana e dalla Famiglia Invernizzi, la CentoBluceleste ha deciso di chiarire pubblicamente la propria posizione in merito alla querelle sulla Calcio Lecco 1912

La Società Centobluceleste, riunitasi il 5 febbraio, a seguito dei numerosi interventi in cui è stata chiamata in causa, intende, senza alcun intento polemico, ma al solo fine di far cessare numerose inesattezze, precisare quanto segue:

  • l’accordo del 13 dicembre 2013, firmato da tutte le parti, in una sede istituzionale, al punto n.1, era definito “a completa e integrale sostituzione” di accordi precedenti e stabiliva come “il presente accordo abbia effetto novativo dei rapporti fra le parti”;
  • a partire da lunedi 16 dicembre 2013, iniziava un deciso turn-over a livello tecnico e di giocatori, con trasferimento della sede di allenamento al Bione, con scelte mai neppure comunicate a nessuno della Centobluceleste, con numerosi nuovi contratti decisi dopo colloqui con persone non tesserate con la Calcio Lecco, incontri istituzionali dove si precisava da parte di esponenti della società che né la Centobluceleste né il suo Presidente, avevano nulla a che fare con la Calcio Lecco 1912; d’altra parte si esprimeva chiaramente l’Amministratore Unico sin dal comunicato ufficiale del 16 dicembre 2013: “Da oggi e in questa fase di transizione, per volontà e in perfetta sintonia con la nuova proprietà, gestirò completamente l’attività della Calcio Lecco. Sono molto fiducioso per il futuro, ho avuto modo di conoscere il sig. Ferrara Salvatore, che ritengo persona di massima serietà, con un progetto molto serio e ambizioso”.

Nonostante questo, pur essendo formalmente estranea all'assetto societario e alla gestione della Calcio Lecco, la CENTOBLUCELESTE, si è adoperata anche negli ultimi mesi per la raccolta di fondi o per la conclusione di sponsorizzazioni precedenti. Questo per dimostrare che si ha e si ha sempre avuto, coi limiti delle nostre capacità, attaccamento alle sorti della Calcio Lecco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento