menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il campione lecchese Claudio Oriana

Il campione lecchese Claudio Oriana

Oriana sarà al via dell’Iron Man alle Hawaii

Dopo 14 anni Claudio è pronto a tornare alle Hawaii, precisamente a Kona, e anche questa volta lo fa per disputare un Mondiale IronMan

«Parto mercoledì prossimo 1 ottobre, mentre la gara sarà sabato 11 - spiega l’atleta lecchese della 3Life - ho deciso di essere sul posto dieci giorni prima per acclimatarmi e per fare l’ultimo periodo di rifinitura con il clima che troverò in gara. Inoltre ci sono dodici ore di fuso da smaltire».

Il Mondiale IronMan è la specialità a cui tutti gli atleti vogliono partecipare: infatti è la più dura che il triathlon prevede con la prima frazione di 3,8 km a nuoto, seguiti da 180 in bicicletta e quindi 42,2 a piedi per la maratona finale sino al traguardo.

Un mondiale conquistato lo scorso mese di luglio nell’IronMan di Francoforte con il decimo posto di categoria tra gli M35 fermando il cronometro a 9:10.08. «Sto bene e sono carico» prosegue il campione lecchese classe ’75, «ma so che il mondiale a Kona è una gara particolare, sia per il clima caldo e umido, per il vento che soffia molto forte e soprattutto perché ci saranno al via i più forti al mondo di tutte le categorie. Ogni gara del circuito qualifica un numero limitato di atleti ma tutti saranno poi li sulla spiaggia di Kailua pronti a dare l’anima».

Un’avventura che si ripete a distanza di 14 anni, era infatti il 2000 quando Oriana partecipò al suo primo Mondiale sempre alle Hawaii: «Essere alle Hawaii a correre il mondiale è il sogno di chi pratica triathlon ma è difficilissimo raggiungerlo. Io mi sento privilegiato e onorato di essere li a giocarmi le mie carte. Nel 2000 ero molto giovane e con poca esperienza, l’obiettivo era semplicemente esserci. Oggi la condizione è buona e questi ultimi tre mesi di preparazione sono andati perfettamente. Il mio coach Fabio Vedana è convinto che farò un grande gara e mentalmente sono pronto. L’ultimo test che ho fatto domenica mi ha dato molta fiducia e posso partire tranquillo. L’obiettivo è piazzarmi nei primi 15».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Lecco, la zona arancione è in vista: si sbilancia anche Fontana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento