rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
I risultati / Caleotto / Via Rivolta

Brambilla profeta in patria: il Falco vince la Runvinata. Bilora al femminile

I due alteti lecchesi si sono imposti sul percorso che lega Caleotto, Magnodeno e Germanedo. Le classifiche

Non solo una skyrace ma un vero e proprio spettacolo che coinvolge grandi e piccoli, professionisti delle corse e amatori. Questa è stata la Runvinata, giunta all'ottava edizione e ormai una certezza nel panorama degli eventi lecchesi, grazie all'organizzazione del Comitato che coinvolge le tre parrocchie della Comunità Pastorale della Rovinata (Caleotto, Belledo e Germanedo).

Oltre trecento i runners allo start, fissato come sempre al Caleotto, pronti a confrontarsi con i tre percorsi, verde, giallo e rosso, di tre differenti difficoltà, quest'anno leggermente più lunghe per alcune variazioni di percorso: 5,5 km e 350 metri di dislivello per il verde; 8,0 km e dislivello di 600 metri il giallo; 15,0 km e 1140 metri di dislivello il rosso.

Una festa di colori e sport attraverso le vie dei rioni di Caleotto, Belledo e Germanedo, quest’ultimo traguardo della skyrace. Lo speaker Gianluca "Cine" Corti, come al solito, ci ha messo del suo per animare l’arrivo e il pubblico ha accolto tutti i concorrenti, dal primo all’ultimo, con grande calore.

Runvinata 2022: vince Brambilla

Vincitore della 8^ Runvinata è stato Danilo Brambilla dei Falchi Lecco, che ha tagliato il traguardo dopo 1h24'32". Dietro di lui Moreno Bolis del Gefo K-Team in 1h26'21" e terzo Dario Rigonelli dell'Osa Valmadrera in 1h28'03".

Per quanto riguarda le quote rosa, la prima donna al traguardo del percorso rosso è stata Martina Bilora dei Falchi Olginatesi con il 1h41'39", seguita da Irene Girola in 1h48'37" e Cristina Rizzi (Gsa Cometa) in 1h59'51".

Nel percorso medio, il giallo, vincitore è stato Andrea Elia che ha tagliato il traguardo dopo 40'55". Insieme a lui Simone Turrisi (40'55") e terzo Luigi Oscar Pomoni dell'As Premana in 44'59". Per quanto riguarda la classifica femminile, la prima donna al traguardo del percorso rosso è stata Elena Caliò del Team Pasturo in 55'36", seguita da Fabiola Ribeiro in 57'40" e Sonia Rusconi in 1h07'24".

A chiudere la serata il pasta party in oratorio, musica e le premiazioni con premi anche a sorpresa in posizioni inedite. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brambilla profeta in patria: il Falco vince la Runvinata. Bilora al femminile

LeccoToday è in caricamento