Sport

Vittoria per Lucia Ferrarini del Nirvana Verde al "Terra Acqua Cielo Trail"

Lucia Ferrarini centra una storica vittoria nel percorso "Only wild" di 35 km con 2500 m di dislivello positivo in 5h52'

Domenica 3 agosto si è svolta sulle montagne Ossolane la terza edizione del trail Terra Acqua Cielo.

Le precipitazioni che hanno contraddistinto il mese di luglio hanno riservato agli atleti sentieri molto fangosi e guadi impegnativi che hanno reso questa edizione veramente dura.

Sui 3 percorsi predisposti dall'organizzazione di 27, 35 e 50 km erano presenti 2 atleti del Team Nirvana Verde.

Lucia Ferrarini, in preparazione dei campionati italiani di Orienteering che si disputeranno il 20/21 settembre a Passo Vezzena in trentino, sta macinando km in montagna e dopo il buon risultato al Giir di Mont (20° donna) il week-end scorso, centra una storica vittoria nel percorso "Only wild" di 35 km con 2500 m di dislivello positivo in 5h52'.

"Sin da subito mi sono resa conto di essere in testa" - dichiara la nostra top runner - "e molto probabilmente questa è stata la carica giusta per finire la gara nel migliore dei modi. Ho trovato il percorso pieno di fango e in alcuni tratti impraticabile. Un terreno davvero difficile, scivoloso, poco corribile con fiumi in piena da guadare (in un paio sono pure finita dentro). Una grande sfida che sono contenta di aver portato a termine".

Mario Ruggiero (l'altro atleta del Nirvana Verde in gara) era invece impegnato sul percorso lungo di 50 km con 4000 m di dislivello positivo. Nonostante un periodo fuori dalle competizioni e dove non è riuscito ad allenarsi con costanza riesce ad ottenere un buon 20° posto in 8h12'. "Tracciato decisamente impegnativo ma nel contempo affacinante. E' stato molto bello attraversare quelle vallate selvagge alle prime luci dell'alba. Un richiamo a cui nessun amante della corsa in natura dovrebbe resistere. Sono abbastanza soddisfatto della mia prestazione anche se è mancato un po di allenamento, soprattutto nella parte finale dove ho dovuto mettere le ridotte. Un buon test per verificare la condizione in vista del Kima a fine agosto. Dopodichè tutte le energie andranno a finalizzare la preparazione in vista dei camp. Italiani di Orienteering dove cercherò di vincere il titolo individuale e, soprattutto, di confermare il titolo nella staffetta conquistato lo scorso anno con Marco Colombo e Stefano Gottardi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vittoria per Lucia Ferrarini del Nirvana Verde al "Terra Acqua Cielo Trail"

LeccoToday è in caricamento