Trenord: a bordo posti a sedere distanziati, si viaggia solo con mascherine e guanti

Le regole per i pendolari al via domani, lunedì 4 maggio, con la Fase 2. «Linee suburbane al 100% nelle ore di punta». Resta l'obbligo di autocertificazione

Qui e sotto alcune immagini di come saranno le carrozze e degli avvisi che i pendolari troveranno a bordo.

Posti distanziati sulle carrozze e obbligo di mascherine e guanti. Sono queste le regole principali che interessano anche i pendolari lecchesi nella cosiddetta "Fase 2" al via domani, lunedì 4 maggio. Dopo l'ordinanza emessa nei giorni scorsi dal presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana in merito ai trasporti pubblici, ora interviene anche Trenord per illustrare la situazione delle corse nei prossimi giorni, annunciando anche una sorta di vademecum online per viaggiare in modo responsabile secondo le norme delle Autorità sanitarie. Da segnalare che i volontari della Protezione civile saranno presenti nelle stazioni più importanti del territorio per distribuire le mascherine che la Regione mette a disposizione dei viaggiatori.

«Tutte le grandi direttrici suburbane del servizio ferroviario regionale, che servono il Passante di Milano, da lunedì 4 maggio torneranno a offrire la massima offerta, con corse ogni 30 minuti nelle ore di punta, dalle 6 alle 9.30 e dalle 16 alle 19 - fa sapere in una nota stampa Trenord - Si tratta delle linee S1 Saronno-Milano-Lodi, S2 Mariano/Seveso/Camnago-Milano, S5 Varese-Milano-Treviglio, S6 Novara-Milano-Treviglio, S7 Lecco-Milano, S11 Chiasso-Milano Porta Garibaldi e S13 Pavia-Milano Bovisa. Queste linee suburbane trasportano ogni giorno il 50% dell’utenza dell’intero servizio di Trenord. Nelle ore di punta, anche la Milano-Mortara-Alessandria offrirà il 100% del servizio. Per garantire il distanziamento tra le persone, su tutte le linee a maggiore frequentazione, le composizioni saranno rinforzate dove non sono già al massimo della capacità».

Filt Cgil, consegnate la mascherine ai lavoratori della stazione di Lecco

Con la ripresa delle attività economiche e sociali, secondo le disposizioni nazionali e regionali, il servizio regionale sull’intera giornata incrementerà l’offerta dal 40% al 60%. «Pur prevedendo frequentazioni fortemente ridotte rispetto al periodo Pre-Covid19, Trenord ha disposto un capillare servizio di presenziamenti sul territorio per valutare il livello reale dei flussi: questo renderà possibile ulteriori adeguamenti dell’offerta al variare della domanda».

«Oltre 120 operatori di security, vendita, assistenza e controlleria saranno presenti nelle 35 principali stazioni per fornire informazioni. Nelle stazioni dei capoluoghi di provincia, dal 4 al 9 maggio, volontari della Protezione Civile distribuiranno mascherine messe a disposizione da Regione Lombardia - fa sapere inoltre Trenord - Proseguiranno le attività quotidiane di sanificazione straordinaria dei convogli svolte di giorno nei tempi di sosta dei mezzi presso le principali stazioni di Milano e di notte nei depositi ferroviari».

La campagna informativa e il vademecum per il viaggio “responsabile”

Trenord ha inoltre attivato, sui propri treni e sui canali informativi, una campagna di comunicazione per sensibilizzare i viaggiatori al rispetto delle disposizioni per la salvaguardia della salute pubblica. In particolare, è in corso di allestimento nelle carrozze la campagna con avvisi sull’obbligo di guanti e mascherine (vedi foto), oltre alla segnaletica per il distanziamento. I posti saranno disponibili a scacchiera e i sedili off-limits sono indicati da un apposito cartello.

Per evitare assembramenti, i clienti a bordo vengono invitati a mantenere comportamenti corretti anche sulle banchine di attesa, nei pressi della porte d’accesso e nelle biglietterie, dove saranno affissi inviti ad acquistare i titoli di viaggio attraverso i canali on line. Un vademecum online pubblicato sul sito, sull’App e sui canali social dell’azienda sarà inviato a oltre 200mila clienti profilati.

Spazio quindi a un'appello alla massima responsabilità anche da parte dei pendolari e sui comportamenti più opportuni da tenere, soprattutto in questa fase ancora delicata, appena successiva alla massima emergenza Coronavirus. «Trenord ricorda che in quest’epoca di emergenza sanitaria globale, anche la mobilità delle persone richiede comportamenti responsabili: oltre all’uso dei dispositivi di protezione individuale, occorre che i viaggiatori rispettino le distanze, non insistano nel salire su carrozze già occupate, utilizzino solo i posti indicati, prestino attenzione agli annunci di stazione, attendano eventualmente i treni successivi e, per l’acquisto dei titoli di viaggio, siano privilegiati i canali on line (app e sito)».

Resta l'obbligo di autocertificazione anche per chi viaggia sui treni

Resta l'obbligo dell'autocertificazione anche per chi viaggerà sui treni nei prossimi giorni. «Per viaggiare a bordo dei treni e dei bus occorre munirsi del documento di autocertificazione, compilato come previsto dalla normativa - precisa infine Trenord - Tutte le informazioni sul servizio nella “Fase 2” sono disponibili su Trenord.it e sull’App Trenord». Più in generale tutte le informazioni su treni e orari sono disponibili sul sito alla pagina dedicata www.trenord.it/viaggiasicuro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecco usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Margno, tragedia famigliare: padre uccide i giovani figli e poi si toglie la vita

  • «Con i miei ragazzi, sempre insieme»: l'ultimo post su Instagram dà vita all'ondata d'insulti sui social di Mario Bressi

  • Abbadia: violento scontro all'incrocio tra auto e moto, centauro in ospedale

  • Tragedia di Margno, proseguono le indagini: rinvenuti due cellulari. Oggi le autopsie

  • Tutti pazzi per le pozze, a Calolzio il sindaco in versione vigile per aiutare a snellire il traffico

  • Modifiche alla viabilità: la panoramica degli interventi in città

Torna su
LeccoToday è in caricamento