rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Attualità

Dehors fino al 31 dicembre, Confcommercio sollecita i comuni a prorogare gli spazi per bar e ristoranti

"La norma contenuta nel Dl Aiuti ter". In particolare l’associazione chiede alla Città di Lecco di adeguarsi

"Arriva la proroga fino a fine anno della possibilità per bar e ristoranti di realizzare dehors e pedane all'aperto". Lo hanno fatto presente oggi gli uffici di Confcommercio Lecco precisando che la novità è prevista l'ultima bozza del Decreto aiuti ter. Infatti un nuovo articolo, rispetto alla bozza entrata in Consiglio dei Ministri, estende al 31 dicembre 2022 l'applicazione delle disposizioni decise nel 2020 per il Covid, che consentono la posa in opera temporanea su vie, piazze, strade e spazi aperti di strutture amovibili, quali dehors, elementi di arredo, attrezzature, pedane, tavolini, sedute e ombrelloni.

Apprezzamento per la proroga è stato espresso proprio da Confcommercio Lecco. “Questa norma supera i regolamenti comunali: pertanto gli spazi previsti per l’occupazione del suolo pubblico devono essere prorogati automaticamente fino al 31 dicembre 2022 - spiega il direttore di Confcommercio Lecco, Alberto Riva - In particolare penso al Comune di Lecco che ha stabilito invece nuove regole a partire dall’1 ottobre: chiediamo che si adotti subito la proroga stabilita dal Governo. Si tratta di un provvedimento importante che condividiamo in pieno e che consentirà alle imprese di affrontare meglio un periodo che si preannuncia critico sia per l'aumento dei costi energetici, che per l'annunciato rallentamento dell'economia".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dehors fino al 31 dicembre, Confcommercio sollecita i comuni a prorogare gli spazi per bar e ristoranti

LeccoToday è in caricamento