Ambulanti: i Comuni rinnovano le concessioni. «Una notizia che porta serenità»

L'iter di rinnovo verrà gestito dai Comuni competenti, i quali, verificata la sussistenza di una serie di basilari requisiti, consegneranno queste concessioni agli ambulanti che hanno gestito i relativi posteggi nel corso degli ultimi anni, senza ricorrere ai bandi

Rino Barbieri, presidente di Fiva Confcommercio Lecco

Gli ambulanti possono tirare un sospiro di sollievo: Regione Lombardia ha accolto le richieste giunte da tutte le parti interessate, comunicando ai Comuni lombardi la procedura da adottare per il rinnovo delle concessioni in capo agli operatori commerciali su area pubblica. Gli ambulanti erano in attesa di conoscere se e come avrebbero ricevuto le promesse concessioni rinnovate entro la fine dell'anno. In estrema sintesi, è stato deciso che l'iter di rinnovo verrà gestito dai Comuni competenti, i quali, verificata la sussistenza di una serie di basilari requisiti, consegneranno queste concessioni (della durata di 12 anni) agli ambulanti che hanno gestito i relativi posteggi nel corso degli ultimi anni, senza ricorrere ai bandi. La consegna di tali documenti difficilmente potrà avvenire entro fine 2020, ma dovrà comunque concludersi entro il 30 giugno 2021. Nel frattempo, gli ambulanti potranno continuare a lavorare con le vecchie concessioni, prorogate di validità fino alla consegna delle nuove.

«Notizia che porta serenità»

Soddisfatto il presidente di Fiva Confcommercio Lecco, Rino Barbieri: «Siamo contenti siano state accolte le nostre proposte: questa notizia porterà un po' di serenità ai nostri operatori che ora hanno la sicurezza di poter lavorare senza temere sorprese. Prendiamo atto delle linee guida del Mise: gli ambulanti possono quindi attendere la chiamata dei Comuni per la consegna delle rinnovate concessioni, previste al massimo entro il mese di giugno 2021. Confidiamo che le Amministrazioni locali riescano a gestire al meglio questo passaggio burocratico».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico investimento sulla direttrice Milano-Lecco: la vittima era scomparsa nella mattinata

  • La Lombardia torna in zona rossa, cosa si può fare e cosa no

  • Doppia tragedia sui monti che circondano il Lecchese: morti due uomini a Brumano e sul San Primo

  • Lecco, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio. Ecco le regole

  • Stroncato da un malore in montagna: Mandello piange Carlo Gilardi

  • Calolzio: scoperta società legata alla malavita, il Prefetto De Rosa la chiude

Torna su
LeccoToday è in caricamento