"Ampio Respiro": l'opera collettiva trova spazio in piazza Cermenati

Un'installazione condivisa per "dare voce alle tante voci singole" perché diventino una narrazione collettiva...

L’installazione in centro Lecco BONACINA/LECCOTODAY

Il Giglio di Pescarenico lancia il progetto "Ampio Respiro", che intende "dare voce alle tante voci singole", per costruire una narrazione collettiva. Con questa iniziativa il Comune di Lecco invita infatti cittadini e associazioni a prendere parte a un'installazione artistica condivisa, pensata per non dimenticare chi ha lottato, chi resiste e chi ha ancora bisogno di sentire l’abbraccio di un’intera città.

"Ampio Respiro" si concretizza con il posizionamento in piazza Cermenati di una Lucia messa a disposizione dall’associazione Imbarcazioni storiche del Lario e laghi minori, quale punto di partenza e base per un'installazione più complessa.

Come in un ampio respiro e come accade con le preghiere tibetane, nastri colorati ancorati all'imbarcazione vibreranno  nell’aria con pensieri, ricordi, emozioni e nomi di chi non c’è più, sia per ricordare, sia lasciare andare: i fili tesi rappresentano il contatto e la relazione con il conosciuto, con le proprie radici, mentre i nastri colorati che vibrano nell'aria muovono pensieri, ricordi, emozioni e vissuti, che consentono alle persone di confrontarsi con la propria relatività.

Condividere e ricordare gli effetti coronavirus

L’iniziativa, promossa dal Giglio, nasce infatti dal desiderio di condividere e ricordare ciò che l’emergenza coronavirus ha scatenato in ciascuno di noi, partendo dai pensieri raccolti attraverso i contatti telefonici mantenuti con molti over 60 di Lecco.

Anche il materiale con il quale sarà allestita l'imbarcazione è frutto del lavoro collettivo delle persone che hanno risposto in questa ultima fase alla chiamata del Giglio: anziani, individui e associazioni, realtà differenti che rendono ancor più variegata quest'opera. L'installazione sarà infine in perenne movimento e crescita, grazie ai contributi di tutti coloro i quali vorranno farne parte. Sarà infatti possibile partecipare ad "Ampio Respiro" con un pensiero, ricordo, emozione o con il nome di una persona cara che non c’è più, scrivendo su un biglietto e imbucandolo nella busta che si troverà su una delle transenne, attaccando un nastro alla transenna, scrivendo su messenger della pagina Facebook "Il Giglio-Lecco" o su whatsapp al numero 348 5272116.

«La mancanza della vita all’aria aperta e della socialità determinata dal lockdown ha portato ancora di più alla consapevolezza dell’importanza di aspetti vitali dell'ordinaria "vita di tutti i giorni" come i rapporti umani, anche quelli apparentemente più superficiali, i semplici contatti visivi o i saluti - commenta l'assessore alle politiche sociali del Comune di Lecco Riccardo Mariani . Con questa iniziativa il Giglio di Pescarenico colma e trasforma il vuoto di quei momenti in un'opera collettiva in grado di convogliare e valorizzare i numerosi contributi raccolti nella fase pià difficile di questa emergenza, dimostrandosi ancora una volta un servizio prezioso per la nostra comunità».

 La barca sarà allestita venerdì alle 10 e resterà in piazza Cermenati per tutto il mese di luglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Coronavirus, la Lombardia chiede la zona arancione dal 27 novembre

  • «Ho investito in sport e prevenzione, sbagliato il lockdown nei confronti di attività come la mia»

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • L'amore trionfa sul virus: si sposa dopo essere stato intubato e aver sconfitto il Covid

  • Ruba un'ambulanza per tornare a casa dal Pronto soccorso

Torna su
LeccoToday è in caricamento