Valmadrera. Lavori in via Manzoni: la maggioranza dice "no" alla mozione, discussione accesa in Consiglio

La minoranza unita ha votato favorevolmente alla proposta di Ascolto, ma Progetto ha dato il suo niet pur apprezzando alcuni tratti del progetto. Pomo della discordia le tempistiche sulla presentazione della variazione

Una fase del Consiglio di giovedì sera BONACINA/LECCOTODAY

Proseguiranno come da progetto originario i lavori in corso in via Manzoni a Valmadrera. Durante il Consiglio comunale di giovedì 25, infatti, la maggioranza ha rigettato la mozione presentata dal Gruppo Ascolto Valmadrera, anticipata per mezzo stampa e poi distribuita in forma completa durante la prima adunanza utile. I consiglieri Mauro Dell’Oro e Guido Villa hanno esposto il lungo testo della mozione, discusso per oltre un'ora, corredato da grafiche riassuntive e tabelle relative ai costi che comporterebbe la variazione:

DISPONIBILITA' ECONOMICA EFFETTIVA GIA' IMPEGNATA DALLA MAGGIORANZA

Lavori ed opere

spese e oneri

finanziato complessivo

Previsti per appalto via Manzoni

74.000,00

24.000,00

98.000,00

Contributo dalla Regione Lombardia

377.551,02

122.448,98

500.000,00

TOTALE

451.551,02

146.448,98

598.000,00

a

PREVISIONE COSTI OPERE IN VARIANTE PROPOSTA DA ASCOLTO VALMADRERA

Previsti per appalto via Manzoni

74.000,00

24.000,00

98.000,00

Incremento per la variante

36.000,00

11.675,68

47.675,68

Formazione nuovo parcheggio

210.000,00

68.108,11

278.108,11

TOTALE

320.000,00

103.783,78

423.783,78

b

resto a disposizione per altri interventi

174.216,22

a-b

La modifica al progetto sarebbe, per Ascolto, propedeutica anche alla realizzazione di una ciclopedonale che collegherebbe la frazione di Parè a Civate.

ciclopedonale parè civate ascolto valmadrera-2«Ho avuto i documenti solo due ore fa, ma li leggerò con molta attenzione - ha esordito il sindaco Antonio Rusconi -. La mozione era improcedibile per una lunga serie di motivi, tra cui le date: i progetti andavano presentati in regione entro il 12 giugno e questa variazione è arrivata il 15 giugno. Abbiamo ottenuto il contributo regionale perché il nostro dirigente ha inviato la richiesta alle 8.01 del mattino, non per discorsi di minoranze e maggioranze. Il progetto è stato approvato in tempi recenti su proposta della compianta consigliere Pamela Cazzaniga e allora non c’erano stati rilievi da parte delle minoranze. Il bando di gara è stato assegnato alla ditta Sironi e i lavori sono ripresi in data 22 giugno, gli impegni non possono essere annullati». Il niet è netto anche per quanto riguarda il parcheggio che sarebbe da realizzare dietro il Monumento ai Caduti: «Fa parte di una proposta discussa con i capigruppo, ma realizzabile esclusivamente mediante l’accordo con i proprietari di parte dell’area. Altre opere, invece, possono essere realizzate in breve tempo. Si esprime, quindi, parere negativo anche su questo». Il primo cittadino ha quindi raccolto i pareri dei consiglieri.

«Quando sono arrivati i cinquecentomila euro non siamo stati chiamati a parlarne. Si chiede la nostra collaborazione e personalmente io questa mozione la voterò subito con parere positivo», ha riferito il leghista Elio Bartesaghi. «Anche io voterò a favore - ha ribadito il capogruppo Alessandro Leidi -. C’è la possibilità di ratificare il progetto attuato, soprattutto perchè la variante relativa al marciapiede è veramente semplice da eseguire. Eliminare il ciottolato e ampliare di 600 metri quadri non è difficile, il costo direi ridicolo». «Mi complimento con Ascolto per la mozione presentata - ha infine aggiunto Flavio Nogara -, tutto il Consiglio dovrebbe prendere come esempio questo tipo di volontà collaborativa. Sfido chiunque a dire che questa proposta è negativa o presenta particolari criticità».

progetto lavori variante via manzoni valmadrera-2

La parola, quindi, è tornata a Mauro Dell’Oro: «Il termine del 12 giugno è solo una prenotazione, il progetto è modificabile fino al prossimo 30 luglio come scritto nelle Faq di Regione Lombardia. Su Villa Ciceri, inoltre, aggiungo che è stato approvato un progetto definitivo che recupera sei posti auto, ma ne vanno eliminati tre su via alla Rocca. Tre posti per 190mila euro circa».

«Non abbiamo frequentazioni regionali come i nostri colleghi, ma ci risulta che sia possibile intervenire su progetti già approvati e iniziati fino al 30 luglio - ha aggiunto Guido Villa, capogruppo di Ascolto Valmadrera -. Si apprezza quello che proponiamo, ma, al solito, ci si trincera dietro a norme e burocrazia per rigettare i progetti. Se l’Amministrazione non aderisce alla nostra proposta allora ha un orizzonte molto limitato, a differenza nostra che guardiamo da Parè fino a Civate. Un paese senza gente per le strade, senza luce ed esercizi pubblici si riduce a un grigio dormitorio, non è con il solo riparare i serramenti del “Fatebenefratelli” che si riporta la gente fuori di casa».

Cesare Colombo, capogruppo di Progetto Valmadrera, ha quindi chiuso il "giro" delle dichiarazioni di voto: «Complimenti per il lavoro fatto da Ascolto, è completo. Da una parte ci si dice “coinvolgiamo e condividiamo”, ma dall’altra si va a intaccare una variazione al bilancio che stiamo per approvare. Abbiamo dato prova che sulle cose si può discutere e si possono fare insieme, ma il nostro programma elettorale aveva delle priorità come quelle legate alla riqualificazione del Centro Fatebenefratelli, priorità che dobbiamo rispettare. I contenuti ci sono, ma in questo momento dobbiamo respingere la mozione per ridiscuterla in un secondo momento».

Rusconi: «Realizzati 200 posti auto in un anno»

Chiamato a rispondere, il sindaco Antonio Rusconi si è così rivolto ai consiglieri: «Non posso accettare la mozione perchè, per tre riunioni dei capigruppo, ho riferito le nostre intenzioni in merito agli interventi. Questo progetto è comparso il 15 giugno, ma dal 4 di maggio, per 40 giorni, gli uffici hanno lavorato nell’altra direzione. Si è fatto finta di niente per poi uscire dieci giorni prima del Consiglio. Ho la correttezza di dire che dal 6 all’8 giugno abbiamo cambiato un progettino da 20mila euro (tetto della caserma, ndr), ma che era riferito alla grandinata del 2 giugno. Il “Fatebenefratelli”, inoltre è un monumento emblematico della Sovrintendenza, il blocco “A” crea problemi alle sedi di Cai e Centro Fotografico». Il commento del sindaco ha generato un alterco con Villa e Dell’Oro, sedato dopo qualche attimo di tensione a livello verbale.

«C’erano tempi e luoghi conosciuti per dire “su questa cosa non saremo mai d’accordo” - ha dunque ripreso Rusconi -, è impensabile che l’appalto da 80mila euro possa essere “ricaricato” di ulteriori cinquecento sulla medesima impresa. Non si sposta in due momenti, inoltre, un Monumento che ricorda la storia della Patria. Ribadisco che c’era il tempo, poco o tanto, per informare del dissenso sul progetto poi approvato, soprattutto perchè profondamente diverso e non presentato per eventi straordinari».

Sui parcheggi, infine, Rusconi ha ricordato e annunciato: «Abbiamo realizzato duecento posti auto in un anno e stiamo discutendo con Lario Reti Holding per l'acquisto dell'area dove abbiamo creato sessanta stalli a Parè. Inoltre puntiamo a concorrere per attrezzare due postazioni per la mobilità green, dotando la città di parcheggi per le biciclette e di postazioni per quelle a pedalata assistita». Le due zone verranno realizzate nella stessa Parè, sul lungolago, e al "Fatebenefratelli".

La discussione si è conclusa con il voto: la mozione è stata rigettata con i voti favorevoli delle minoranze (5) e quelli contrari della maggioranza (10).

La risposta integrale del Sindaco

"Il progetto di via Manzoni è stato approvato in tempi relativamente recenti, su una prima proposta della compianta consigliere Pamela Cazzaniga ed ha usufruito di un relativo stanziamento con delibera di Consiglio Comunale n. 35 del 30.07.2019, su cui non vi sono stati rilievi.

A seguito di questo sono state interessate le Direzioni di Lario Reti Holding S.p.A. e Lereti S.p.A. e Acsm-Agam per evitare successivi interventi con manomissione della sede stradale e, a causa delle condizioni vetuste dei sottoservizi, è stato deciso dai Soggetti gestori delle reti l’investimento di riammodernamento e sostituzione dell’attuale rete.

Il bando di gara è stato assegnato alla ditta Sironi in data 19.02.2020; i lavori sono stati sospesi causa COVID e ripresi in data 22.6.2020.

Questi impegni non possono essere annullati da qualsiasi Pubblica Amministrazione.

Rispetto poi alle richieste successive, si precisa che la legge n. 9 del 4.5.2020 prevede una serie di interventi con determinate caratteristiche di ammissibilità da concordare e definire con gli uffici regionali (e le cui schede dovevano essere inviate obbligatoriamente entro il 12.6.2020) e l’affidamento dei lavori entro il 31.10.2020.

Pertanto nelle riunioni informali con i Capigruppo (4 maggio, 21 maggio, 8 giugno) anche per prevedere le variazioni di bilancio di conseguenza, e ad esempio finanziare gli interventi di emergenza al cimitero vecchio, avevo avvisato che i due obiettivi principali scelti dalla Giunta erano la sistemazione strutturale del CDD e una prima fase degli interventi di ripristino del cosiddetto Corpo A del Centro Culturale Fatebenefratelli, tanto è vero che in data 9.6.2020 il Sovrintendente Matteo Sintini - Architetto Ph.D. – Funzionario Responsabile per la Provincia di Lecco Coordinatore Archivi correnti monumentali e paesaggistici, ha effettuato una visita informale al Centro in attesa di ricevere dettagli circa gli ambiti della struttura interessati dall’intervento.

Queste sono le date imposte dalla Regione Lombardia (limite massimo 12 giugno) che sono comunque incompatibili con quanto proposto dalla mozione protocollata il 15.6.2020.

Per quanto infine riguarda l’eventuale parcheggio dietro il Monumento dei Caduti, si fa presente che la soluzione progettuale è stata oggetto di una proposta del Sindaco durante una riunione dei Capigruppo, ma è realizzabile, trattandosi di una proprietà privata esclusivamente con accordi che riguardano altre proprietà, mentre ci sembra che il progetto appena approvato dalla Giunta su Villa Ciceri già finanziato sia realizzabile in pochi mesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per le ragioni sovraesposte la mozione presentata appare irrealizzabile anche in termini temporali e dunque si esprime parere negativo, con la disponibilità come per la successiva a ragionare in Commissione quando verrà affrontato il tema dei parcheggi sul Centro."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Comunali di Lecco: si va al ballottaggio, a inizio ottobre il nuovo sindaco della città

  • Elezioni, Amministrative di Lecco: iniziato lo spoglio. Exit poll: Ciresa tra il 49 e il 53%

  • Omicidio di Olginate: dopo otto giorni, Stefano Valsecchi si è costituito

  • Entrano in una scuola, interrompono la lezione e sbeffeggiano l'insegnante: denunciati due diciottenni

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • Elezioni Comunali di Mandello: Riccardo Fasoli si conferma sindaco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento