«Difficile far rispettare il Decreto»: Oliveto Lario chiude l'accesso agli sportivi "stranieri"

Il primo cittadino Bruno Polti ha optato per la stretta fino alla conclusione della "Fase 2": impossibile accedere alla Madonna del Ghisallo dal versante lecchese

Bruno Polti, sindaco di Oliveto Lario

Troppo difficile controllare chi attraversa Oliveto Lario facendo sport. Per questo motivo il sindaco Bruno Polti ha deciso di procedere con l'allungamento della "stretta" all'attività sportiva, che non sarà consentita ai forestieri fino al prossimo 18 maggio. Per fare un esempio pratico, i ciclisti non potranno salire verso la Madonna del Ghisallo dalla parte "vera", ovvero dalla strada che s'innalza proprio dal territorio comunale olivetano. 

«Constato che, anche sulla scorta di tali provvedimenti restrittivi emanati da altri Comuni, sempre più persone sono intenzionate a compiere tali attività sul territorio del Comune di Oliveto Lario - si legge nell'ordinanza emessa da Polti -, verificato che in questi giorni gli uffici comunali sono oggetto di molteplici richieste da parte di cittadini di altri comuni, per poter esercitare attività sul nostro territorio comunale, che molti altri comuni hanno escluso, atteso che una forte presenza di persone sul territorio di Oliveto Lario renderebbe difficile, se non impossibile, compiere attività di controllo che le misure previste dai vari Dpcm e dalle Ordinanze del Presidente della regione Lombardia siano svolte nel pieno rispetto delle loro prescrizioni è ritenuto che, nell’interesse della collettività, si debba prevenire ogni forma di concentramento e di immigrazione da altri Comuni».

[...]

ORDINA

  1. il divieto di compiere attività sportiva o motoria di cui all’art. 1, comma 1°, lettera f) del D.P.C.M. in data 26 aprile 2020, in tutto il territorio comunale di Oliveto Lario.
    Tale divieto NON riguarda:
    a) i residenti del Comune di Oliveto Lario;
    b) le persone già presenti sul territorio di Oliveto Lario a partire dal 1° aprile 2020;
  2. il divieto di navigazione nelle acque territoriali di Oliveto Lario da parte delle imbarcazioni private di cui all’Ordinanza del Presidente della Regione Lombardia n. 539 del 03 maggio 2020.
    Tale divieto NON riguarda le imbarcazioni:
    a) di proprietà del residenti del Comune di Oliveto Lario;
    b) regolarmente ormeggiate in uno dei porti comunali, a prescindere dalla residenza del proprietario;
  3. il divieto di accesso, sosta e passeggio sulle aree demaniali lacuali (spiagge) del territorio comunale di Oliveto Lario, allo scopo di esercitare attività ludiche, sportive, di balneazione, abbronzatura, riposo, consumo di alimenti e di pesca sportiva o amatoriale.
    Tale divieto NON riguarda:
    a) i residenti del Comune di Oliveto Lario;
    b) le persone già presenti sul territorio di Oliveto Lario a partire dal 1° aprile 2020;
  4. il divieto ai proprietari e/o affittuari di “seconde case” di occupare le abitazioni di loro proprietà/uso site in Comune di Oliveto Lario, eccetto lo svolgimento di attività di manutenzione straordinaria necessaria ed indifferibile per la tutela delle condizioni di sicurezza e conservazione del bene. A titolo esemplificativo sono escluse le attività di manutenzione ordinaria volte alle operazioni di giardinaggio, potatura, piantumazione, orti, coltivazioni, ecc.

Prima di raggiungere la seconda casa, l’interessato dovrà comunicare, dettagliatamente, le attività di cui l’immobile necessita per la tutela delle condizioni di sicurezza e sua conservazione e da chi saranno svolte, al seguente indirizzo: ufftecnico@comune.olivetolario.le.it

Il personale della Polizia Locale e gli altri agenti della Forza Pubblica sono stati incaricati della vigilanza per l’esatta osservanza dell'ordinanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Controlli anticovid nel Lecchese: due esercizi lecchesi vengono chiusi, nove i cittadini sanzionati

  • «Ho investito in sport e prevenzione, sbagliato il lockdown nei confronti di attività come la mia»

Torna su
LeccoToday è in caricamento