Malgrate: la Pro Loco ringrazia i volontari "anti-Covid" e aspetta il "si" di Polano per gli eventi estivi

Il presidente Marco Vassena e il sindaco Flavio Polano hanno parlato ai volontari all'interno del cortile del Palazzo Comunale

I volontari che hanno svolto il servizio di consegna a domicilio (con la pettorina), gli altri volontari e il sindaco Polano BONACINA/LECCOTODAY

Momento di sobrie celebrazioni all'interno del Palazzo Comunale di via Augudio, a Malgrate. Il cortile interno dello stabile ottocentesco ha ospitato il sindaco Flavio Polano, i rappresentanti della Pro Loco e i volontari "anti-Covid" che durante il lockdown hanno svolto la consegna a domicilio di beni alimentari e medicinali alle famiglie del paese. I ringraziamenti, quindi, sono andati primariamente a Stefano Corbetta, Silvia Corti, Giovanni De Rose, Stefano Vassena, Francesco Ventura, Maria Grazia Belmonte e Marco Vassena, presidente della Pro Loco, che hanno fisicamente condotto l'opera di volontariato.

«I volontari hanno ben operato in un momento difficile per Malgrate - ha spiegato il sindaco Polano -, mettendosi a disposizione per svolgere servizi molto semplici e graditi, che li ha comunque messi a rischio di contrazione del Covid-19. Questa disponibilità senza “se” e senza “ma” mi ha colpito, poichè trovare volontari in paese è sempre più difficile; le associazioni sono sempre meno e quanto fatto in questi mesi è stato molto importante. Il mio cuore è pieno di gioia e l’esempio dato agli altri cittadini è stata la cosa più bella da vedere. Qualche malgratese ci ha fatto caso, altri hanno pensato che fosse semplicemente dovuto, ma va bene così perchè non era tutt'altro scontato. Tutte queste persone che si sono messe a disposizione hanno altri impegni e, quindi, hanno ritagliato del tempo da questo per dare una mano. L’auspicio è che la loro messa a disposizione possa continuare nell’immediato futuro, anche in altre forme e all’interno di altre associazioni, semplicemente iscrivendosi nell'albo dei volontari del Comune. Da una parte c’è l’esempio, dall’altra ci sono piccoli gesti quotidiani che rendono solidali con le altre persone».

«Giovani, dateci una mano»

«Il nostro impegno è stato svolto intorno a due mesi e mezzo di volontariato - ha illustrato il presidente Marco Vassena -. Vorrei ringraziare in maniera particolare Stefano, assistente sociale del Comune che ci ha dato degli imput giusti per svolgere questi servizi. Altri ragazzi e adulti si sono prestati alla causa, ma in quel momento era difficile pensare di poter inserire altre persone nei nostri servizi per via della tematica sanitaria. Questo, però, rappresenta un messaggio nei confronti dei giovani del paese: l’appello va a loro e al loro potenziale coinvolgimento nelle attività, abbiamo concordato un percorso con il Comune fatto di serate a tema e condensato nel riconoscimento della Protezione Civile. Riusciamo a svolgere degli interventi con le giuste coperture: le associazioni tendono a invecchiare nelle loro posizioni dirigenziali, di conseguenza è importante formare un gruppo che possa dare un supporto ad asilo, manifestazioni parrocchiali, etc... Questo, in sintesi, è il nostro progetto, ovvero quello di sensibilizzare i giovani. Abbiamo contato un centinaio di servizi tra spese alimentari e mediche svolti durante il lockdown, abbiamo lavorato con una carta prepagata, ci siamo allargati con la Parrocchia, grazie a don Andrea Lotterio, per i pacchi predisposti dalla Caritas e consegnati alle famiglie. Devo ringraziare i nostri esercenti commerciali che si sono messi a disposizione per la spesa alimentare, tramite cui abbiamo raccolto beni di vario genere da consegnare alle famiglie. Il nostro paesino è molto sensibile a queste cose, i cittadini si sono fatti sentire e il materiale raccolto è andato ben oltre le rosee aspettative. Il gruppo di volontariato è stato eccezionale e la cosa è piaciuta alla cittadinanza».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pronto il calendario degli eventi estivi

In vista ci sono anche gli eventi estivi messi in scaletta dalla segretaria Viola Garavelli: «Abbiamo già preparato un piccolo calendario di eventi estivi da mettere in atto - ha chiosato Vassena -, chiaramente ridotto rispetto a quanto pensato in inverno. Abbiamo in mente anche un progetto con Valmadrera da sviluppare nel prossimo periodo: aspettiamo il "si" del sindaco Polano per metterci all'opera».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Comunali di Lecco: si va al ballottaggio, a inizio ottobre il nuovo sindaco della città

  • Elezioni, Amministrative di Lecco: iniziato lo spoglio. Exit poll: Ciresa tra il 49 e il 53%

  • Omicidio di Olginate: dopo otto giorni, Stefano Valsecchi si è costituito

  • Entrano in una scuola, interrompono la lezione e sbeffeggiano l'insegnante: denunciati due diciottenni

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • Elezioni Comunali di Mandello: Riccardo Fasoli si conferma sindaco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento