Attualità

Oltre 300 baschi azzurri a Lecco per il raduno nazionale dei City Angels

L'applauso ai volontari di strada che, dal 1994, sono al fianco degli ultimi in tante città: "Persone, non numeri. Per unirsi a noi basta metterci il cuore"

Lecco è stata oggi la casa dei City Angels di tutta Italia. La città del Manzoni ha ospitato infatti oltre 300 rappresentanti delle delegazioni italiane e svizzere per il Raduno nazionale organizzato dall'associazione lecchese.

Al motto di "Solidarietà e sicurezza", l'evento è entrato nel vivo già nella mattinata di domenica 15 ottobre al teatro Cenacolo Francescano dove sono saliti sul palco Mario Furlan, presidente dell’associazione nata a Milano nel 1994, e la coordinatrice lecchese Paola Corti - nome di battaglia Spritz - impegnata nell'organizzazione del raduno insieme agli altri volontari del territorio. Furlan ha invitato i partecipanti a un abbraccio con almeno altri 5 city angels, un gesto di fratellanza e collaborazione anche con realtà diverse e più lontane. 22 i gruppi oggi presenti a Lecco, uniti nell'impegno nell'aiutare gli ultimi che vivono ai margini in tante città.

Foto di gruppo al raduno del 15 ottobre a Lecco.

Anche il sindaco Mauro Gattinoni ha portato l'omaggio della città ai City Angels, ringraziandoli per il loro prezioso operato e rilanciando poi il messaggio sui propri canali social: "Oltre 300 baschi azzurri oggi a Lecco per il raduno nazionale annuale dei City Angels Italia, i volontari di strada che - dal 1994 - sono a fianco degli ultimi di tante città. Non siamo numeri, siamo persone con una storia: grazie City Angels Lecco e grazie a tutti i City Angels per le azioni che portate avanti quotidianamente, mettendo al centro le persone che sono ai margini e facendole sentire riconosciute".

La foto postata sui propri canali social del sindaco Gattinoni per ringraziare i City Angels del loro operato.

Non potevano poi mancare da parte dei presenti parole in ricordo di Mafalda, tra i fondatori con altri 4 amici dei City Angels Lecco nell’autunno del 2016, venuta purtroppo a mancare due anni fa: "Siamo qui anche per lei, è il nostro angelo custode".

Al Cenacolo sono poi state consegnate le pergamene a gruppi e persone che operano al fianco dei baschi azzurri. Si tratta in particolare di Telethon, Lecchese Turismo Manifestazioni (Ltm), degli assistenti sociali di Lecco, del sindaco, delle amministrazioni di Garlate e Pescate, della comunità "Il Gabbiano" con sede a Calolzio, di "Brivio che dona" e di altre realtà ancora che supportano le attività degli angeli di strada.

Anche Enrico Beruschi al raduno dei City Angels.

Spazio quindi a un momento di confronto e formazione, alla musica, al pranzo in compagnia con tanto di torta a tema e alla foto di gruppo prima della ripresa dei lavori (con nuove premiazioni e ospiti) nel pomeriggio. Molto gradita la presenza di un caro amico dei City Angels, l'attore Enrico Beruschi che non è voluto mancare al raduno nazionale di Lecco.

Paola Corti: "Felici di ospitare questo importante evento"

Durante il raduno abbiamo intervistato la coordinatrice Spritz, felice per l'ottima partecipazione registrata e per lo spirito di squadra dimostrato dai volontari. "Il raduno 2023 è stato organizzato a Lecco perché ogni anno l'associazione nazionale sceglie una città diversa e noi ci siamo proposti in occasione del settimo compleanno del gruppo - ha spiegato Paola Corti - L'incarico è stato così dato a noi lecchesi. Abbiamo quindi organizzato il raduno invitando i rappresentati delle 20 sezioni italiane, più le 2 svizzere. Sta andando molto bene, sono tutti contenti. Abbiamo già svolto una prima parte con la formazione curata da Furlan e un approfondimento dedicato ai social network. Nel pomeriggio ogni sezione presenterà le attività portate avanti durante l'anno, con le premiazioni di gruppi e volontari".

Monza è la sezione dell'anno.

E così è stato. Il premio di "Sezione dell'anno" è andato ai City Angels di Monza, presenti con una nutrita delegazione. Il Basco d'oro 2023 è invece stato attribuito proprio a Spritz (Lecco), mentre il riconoscimento "Angelo dell'anno" è andato a Eagle e ad Ariete del team di Bergamo.

Paola Corti insieme a Mario Furlan e a un altro volontario con la torta del raduno.

"A Lecco siamo in 25 - continua la coordinatrice - e usciamo tutte le sere 7 giorni su 7, prestiamo servizio non solo a Lecco, ma anche nelle vicine Garlate e Pescate. Nella città capoluogo portiamo avanti anche le iniziative di solidarietà, mentre nei due comuni dell'hinterland ci dedichiamo soprattutto a deterrenza e sicurezza". Cosa serve per poter fare il city angels? "Nulla di particolare - conclude Spritz - non servono specifici titoli di studio, basta essere maggiorenni e metterci l'impegno e il cuore".

Angelo dell'anno, il premio a Eagle e Ariete di Bergamo.

I compiti dei City Angels

L’associazione City Angels nasce nel 1994 a Milano con lo scopo di assistere gli emarginati e di tutelare i cittadini vittime di delinquenza portando sicurezza nelle zone più disagiate: è presente sul territorio di Lecco da 7 anni. Grazie a un’assidua partecipazione di volontari, i City Angels svolgono servizio ogni sera controllando le zone più problematiche della città e distribuendo pasti. Durante l’anno garantiscono servizio d’ordine a sostegno di manifestazioni pubbliche, cortei, eventi solidali (Marcia della Pace, Lecco Pride, Camminata Manzoniana…). In questi ultimi anni è aumentato il numero di cittadini o famiglie che si trovano in difficoltà economica e si rivolgono a loro per un aiuto: in questo caso, l’associazione cerca di indirizzarli ai servizi già esistenti nel comune di Lecco o negli altri paesi del territorio, fornendo i corretti riferimenti anche grazie alla proficua collaborazione con enti di volontariato.

Il gruppo dei City Angels di Lecco.

L’associazione City Angels è impegnata a offrire aiuto ai senza fissa dimora, nell’ambito dello specifico protocollo d’intesa che ha formalizzato l’operatività di una rete finalizzata a realizzare interventi di inclusione sociale e di contrasto alla povertà estrema, promosso dal Comune di Lecco con l'Ambito territoriale. In collaborazione con gli operatori sociali, l’associazione ha poi inserito alcune persone senza fissa dimora in strutture adibite a dormitori.

La premiazione di Spritz.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 300 baschi azzurri a Lecco per il raduno nazionale dei City Angels
LeccoToday è in caricamento