«Senza scuola non ci sono diritti»: assemblea aperta a Lecco

Momento di confronto rivolto ai rappresentanti del mondo scolastico sabato 12 settembre. A proporlo l'Unione degli studenti: «L'emergenza covid ha messo in risalto le contraddizioni»

Studenti in piazza a Lecco (Foto di repertorio)

«Senza scuola non ci sono diritti». È lo slogan scelto dai componenti dell'Unione degli Studenti Lecco in questo momento particolarmente (e storicamente) complesso per il settore dell'istruzione.

Per questo motivo gli studenti organizzano un'assemblea aperta. «Siamo gli studenti e le studentesse lecchesi e siamo stanchi di vedere il mondo della formazione messo sempre in secondo piano - spiega la Uds Lecco in un comunicato - L'emergenza sanitaria ha messo in evidenza innumerevoli contraddizioni della nostra società, tra le prime, i tagli al pubblico.⠀La didattica a distanza ha esacerbato problemi preesistenti e messo in risalto tutti i punti deboli del sistema scolastico italiano. Vogliamo sfruttare questo momento per ripensarlo, in quanto la scuola necessita di una riforma reale e di un massiccio rifinanziamento». 

Candidati lecchesi a confronto sulle tematiche legate alla scuola

«Non si migliora limitandosi a vivere un'epidemia in modo passivo, ma lottando per conquistare diritti e migliorare la società - prosegue la nota - Uniamoci, dunque: studenti, docenti, genitori, personale Ata. Creiamo un fronte compatto anche a Lecco che si ponga come obiettivo primario ripensare la scuola e agiamo per far sì che nessuno all'interno della nostra città venga lasciato indietro».
Il momento di ritrovo e discussione aperta sarà sabato 12 settembre alle ore 15 sulle gradinate del lungolago in zona Malpensata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Controlli anticovid nel Lecchese: due esercizi lecchesi vengono chiusi, nove i cittadini sanzionati

  • «Ho investito in sport e prevenzione, sbagliato il lockdown nei confronti di attività come la mia»

Torna su
LeccoToday è in caricamento