rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Attualità

Miniere di Valvarrone, c'è il progetto per un ponte tibetano lungo 400 metri

Presentato dal sindaco Luca Buzzella in occasione della visita dell'assessore regionale Raffaele Cattaneo. Viva l'ipotesi di destinare la parte dismessa del sito a fini turistici

Un'attrazione sensazionale, che potrebbe attirare migliaia di turisti. Il sindaco del comune di Valvarrone Luca Buzzella, che ha sviluppato l'idea del geologo Cristian Adamoli e dell'ingegner Claudia Anselmini, ha presentato il progetto che prevede la costruzione di un ponte tibetano sospeso lungo 400 metri legato allo sviluppo turistico della parte delle miniere non più utilizzato. 

Tecnicamente, il ponte avrà una lunghezza di 430 metri e un'altezza massima dall'alveo del torrente Varrone di 200 metri. Si tratta di un'opera estremamente leggera, con un ridotto impatto visivo, costituita da quattro funi portanti in acciaio. Il versante nord sarà verso Tremenico, quello sud a Lentree.

ponte tibetano valvarrone progetto-2

Autobus per le Valli: nuove corse estive in Valsassina, Valvarrone e Val d’Esino

La presentazione del progetto è giunta oggi, durante la visita dell'assesore regionale all'Ambiente e Clima di Regione Lombardia Raffaele Cattaneo, che ha visionato, oggi, la miniera di feldspato a Valvarrone. L'assessore ha ipotizzato che la parte dismessa del sito possa essere destinata a fini turistici. «La miniera di Valvarrone - ha spiegato - non solo è bella e suggestiva, ma vanta anche una particolarità: ha una parte dimessa e una attiva. Sarà necessario approfondire se, separando le due parti, si potrà rendere la parte dismessa oggetto di un riutilizzo a fini turistici, per un rilancio di quest'area. In Regione Lombardia abbiamo infatti a disposizione un piano per il recupero delle miniere dismesse, all'interno del quale potremmo inserirla».

Visita assessore Cattaneo alle miniere di Valvarrone

«Per valorizzare un bene particolare come questa miniera, soprattutto a fini turistici - ha fatto notare l'assessore - occorre trasformarlo in un punto di attrattiva per chi trascorre le vacanze sul Lago di Como. Sarà necessario un progetto che includa lo sviluppo e la valorizzazione dell'area anche a fini turistici, favorendone l'accessibilità». 

Cattaneo: «Serve azione più ampia»

«I sindaci mi hanno mostrato un'ipotesi di ponte sospeso pedonale per raggiungere le miniere - ha aggiunto Cattaneo - un progetto con un impatto economico non trascurabile, che dovrebbe essere inserito in un progetto più ampio, che si traduca in un'azione amministrativa appropriata per valorizzarlo e renderlo attuabile. Il prossimo passo - ha concluso - sarà un incontro tra tutti gli enti coinvolti e gli assessorati della Regione Lombardia per pensare insieme a un progetto integrato per valorizzare la Valvarrone».
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miniere di Valvarrone, c'è il progetto per un ponte tibetano lungo 400 metri

LeccoToday è in caricamento