menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arrivo del ministro alle Infrastrutture Paola De Micheli e del sindaco di Lecco Virginio Brivio.

L'arrivo del ministro alle Infrastrutture Paola De Micheli e del sindaco di Lecco Virginio Brivio.

Il ministro delle Infrastrutture a Varenna: «Serve un piano di grandi e piccole opere attente all'ambiente»

Intervento di Paola De Micheli, e del vice Stefano Buffagni, al Convegno di Studi Amministrativi promosso dalla Provincia di Lecco e dal Consiglio di Stato

«Un piano di grandi e piccole opere è necessario al nostro Paese, serve alle persone e ai nostri giovani, che dovranno avere le stesse possibilità delle donne e degli uomini europei di realizzarsi. Oggi sono più forti le ragioni per le quali vogliamo realizzare la rivoluzione ambientale, una tutela profonda del territorio contro il dissesto e la rigenerazione del tessuto urbano delle nostre città. Anche in questo modo - con infrastrutture più moderne e sicure e un sistema dei trasporti sostenibile - realizziamo l'articolo 3 della nostra Costituzione, quello che dice: tutti i cittadini hanno pari dignità sociale». Questo il passaggio più significativo dell'intervento espresso oggi a Varenna dal ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli, intervenuta al 65°convegno di Studi Amministrativi organizzato dalla Provincia di Lecco con il Consiglio di Stato, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

Esperti e autorità intervenuti alla Tavola rotonda di oggi

Numerosi gli esperti della materia, i rappresentati di enti locali, istituzioni e del mondo imprenditoriale che hanno voluto essere presenti per confrontarsi in merito al tema “Dall’Urbanistica al governo del territorio. Valori culturali, crescita economica, infrastrutture pubbliche e tutela del cittadino”. Oltre al ministro De Micheli, esponente PD, sono intervenuti anche Stefano Buffagni (Viceministro dello Sviluppo economico - Movimento 5 Stelle); Daria de Petris, Giudice della Corte costituzionale; Mauro Orefice, Presidente di Sezione della Corte dei conti; Carlo Deodato, Presidente di Sezione della Consiglio di Stato; Giuseppe Morbidelli, Professore di Diritto amministrativo Università degli Studi di Roma La Sapienza; Virginio Brivio sindaco di Lecco e Presidente Anci Lombardia; Vittorio Poma, Presidente Unione Province lombarde; Gabriele Buia, Presidente Ance e Gian Mario Fragomeli, deputato lecchese del Pd. Molti di loro hanno partecipato alla Tavola rotonda presieduta dal Presidente aggiunto del Consiglio di Stato Sergio Santoro e moderata da Antonio Polito, vicedirettore del Corriere della Sera.

Presentato il Laboratorio Nervi al Politecnico. Rossi: «Volano per ricerca e imprese»

Il coordinamento scientifico del convegno, che si è concluso proprio oggi, è stato affidato a Marco Lipari, Presidente di Sezione del Consiglio di Stato, mentre la progettazione e la direzione organizzativa sono state curate, anche per questa edizione, dal Consigliere della Corte dei conti Amedeo Bianchi. L’evento dedicato al diritto amministrativo è stato organizzato con il contributo di Regione Lombardia, Unione Province d’Italia e della Lombardia, Comunità montana Valsassina, Camera di Commercio Como-Lecco, Fondazione Cariplo, Confservizi Cispel Lombardia e UniverLecco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento