menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo schianto tra le due auto avvenuto questa notte a Introbio.

Lo schianto tra le due auto avvenuto questa notte a Introbio.

Pauroso schianto tra due auto a Introbio, soccorsi quattro giovani e un ragazzino

Sul posto quattro ambulanze e l'elisoccorso. Un impegnativo intervento di quasi tre ore nella notte che ha visto coinvolti anche Vigili del fuoco, carabinieri e Polstrada

È durato quasi tre ore l’intervento messo in atto questa notte in Valsassina per prestare soccorso ai quattro giovani e a un ragazzino coinvolti in un violento scontro frontale tra due auto che viaggiavano lungo la Sp 62 nel comune di Introbio.  Le cinque persone a bordo dei veicoli rimaste ferite sono state soccorse in codice giallo.

Incidente nella notte in Valsassina: soccorsi quattro giovani e un ragazzino

Tra loro un bambino di 13 anni e una ragazzina di 16, oltre a due giovani di 22 e 28 anni, e a un’altra ragazza di 19. Mancavano pochi minuti all’una quando si è verificato lo schianto. L’impatto è stato forte ed è subito è stato allertato il 118. Sul posto sono prontamente intervenute ben quattro ambulanze, l’auto con il medico a bordo e l’elisoccorso da Como. Tutti i cinque feriti, nessuno dei quali sarebbe in pericolo di vita, sono stati trasportati negli ospedali di Lecco (tre pazienti), Erba e Varese. Sul posto la Polstrada di Lecco, i carabinieri del Comando di Lecco e i vigili del fuoco partiti dal Comando di piazza Bione, oltre ai mezzi di soccorso di quattro associazioni del territorio.

Le operazioni di soccorso sono durate a lungo sia per prestare aiuto alle persone coinvolte nello schianto, alcune delle quali hanno riportate ferite serie con traumi e contusioni al vaglio in queste ore dei medici dei Pronto Soccorso dove sono state ricoverate, sia per l’impegnativo lavoro resosi necessario per pulire e mettere in sicurezza la strada. Lavoro al quale hanno preso parte in prima persona i vigili del fuoco (nelle foto) subito dopo aver collaborato con il personale dell’elisoccorso e sanitario nelle prioritarie operazioni di soccorso dei giovani coinvolti nell’incidente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento