Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Azienda Ospedaliera di Lecco, è in vigore la direttiva Ue: cambiano gli orari dei medici

La disposizione impone turni più corti e riposi più lunghi, ma manca personale

Gli orari di lavoro dei medici italiani cambiano. È infatti in vigore la direttiva europea che prevede il rispetto di 3 parametri: non superare le 48 ore di lavoro settimanali e le 13 ore a turno e garantire 11 ore consecutive di riposo minimo.

Non più lunghe notti o recuperi di appena 8 ore, ma parametri netti che andranno rispettati e quindi medici più riposati e attenti, nella diagnosi e nell'emergenza.

Per molti ospedali questo sarà però un problema perchè, da anni, alle prese con il blocco del turn over del personale, con il contenimento delle assunzioni e con l'accumulo quindi di ore di straordinario, rimaste non pagate.

L'Azienda ospedaliera della provincia di Lecco non è estranea al problema, e le sigle sindacali del settore hanno quindi già aperto un confronto per valutare il fabbisogno di personale necessario a garantire i servizi ai pazienti, ora che, appunto, non sono più accettati i lunghi turni di lavoro.

La direttiva UE è del 2003, l'Italia però equiparando i medici ai dirigenti, che non hanno vincolo di orario, non l'ha mai applicata. L'Europa, contraria a questa pratica, ha aperto una procedura di infrazione e, lo scorso anno, una legge italiana ha quindi accolto la direttiva, ora in vigore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azienda Ospedaliera di Lecco, è in vigore la direttiva Ue: cambiano gli orari dei medici

LeccoToday è in caricamento