menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rivabella a Lecco (foto di Marco Matteo)

Rivabella a Lecco (foto di Marco Matteo)

Lago, Rivabella e Rivetta non sono balneabili per batteri intestinali in acqua

L'ATS della Brianza ha reso noti gli esiti dei campionamento effettuati il 25 luglio

L'ATS della Brianza rende noti gli esiti analitici dei campionamenti effettuati - il 25 luglio - nelle acque del lago di Como, sponda Lecchese.

Tante le località del Lario balneabili (vedi tabella), poichè le analisi sono risultate «favorevoli sia per i parametri microbiologici, che per quelli algali (cianobatteri); escluse, però, e - quindi - non idonee alla balneazione: Rivetta a Dorio, per il superamento della concentrazione di escherichia coli, e Rivabella a Lecco, per il superamento della concentrazione di enterococchi, entrambi batteri intestinali.

Inoltre, «data l'estrema variabilità del fenomeno della fioritura algale (cianobatteri) in relazione alle condizioni climatiche ed atmosferiche, si ribadisce che in presenza di acque torbide, schiume o mucillaggini, o con colorazioni anomale - precisano - è sconsigliato immergersi».

I comportamenti da adottare - comunque - a tutela della salute sono: "evitare di ingerire acqua durante il contatto con acque di balneazione; fare la doccia appena usciti dall'acqua provvedendo ad asciugare completamente tutto il corpo, con particolare riguardo alla testa; sostituire il costume dopo il bagno".

I dettagli: www.ats-brianza.it.

balneabilità luglio 2016-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento