Cronaca

Lombardia, rivoluzione per la caccia ai cinghiali: sarà aperta tutto l'anno

La delibera è stata effettuata durante la seduta pomeridiana della Giunta al Pirellone

La caccia al cinghiale sarà aperta a tempo indeterminato, senza limiti stagionali. E' quanto deciso nel pomeriggio all'interno del Pirellone, palazzo in cui trova spazio la Giunta di Regione Lombardia. La seduta odierna ha deliberato con parere positivo sulla proposta fatta dall'assessore all'agricoltura Fabio Rolfi.

Versasio: vegetazione distrutta a due passi dalla città

«E' una decisione forte che vuole essere una risposta concreta alla situazione di esasperazione che molti agricoltori sono costretti a vivere», ha spiegato Rolfi all'Ansa, precisando che il provvedimento è «un ampliamento dell'attività di contenimento finora riservata solo alla polizia provinciale e ai cacciatori».

Fra il 2013 e il 2017 sono stati erogati dalla Regione indennizzi per 1.669.989 euro per i danni all'agricoltura causati dai cinghiali (2.807 casi denunciati). I cinghiale hanno causato inoltre almeno 384 incidenti stradali, risarciti con 606.664 euro.

Caccia al cinghiale aperta tutto l'anno in Lombardia: la delibera

Agricoltura / Disposizioni per il controllo del cinghiale
DETERMINAZIONI IN ORDINE ALL’AUTORIZZAZIONE AI PROPRIETARI O CONDUTTORI DEI FONDI PER IL CONTROLLO DEL CINGHIALE – ART. 4, COMMA 3 DELLA LEGGE REGIONALE N. 19/2017 “GESTIONE FAUNISTICO-VENATORIA DEL CINGHIALE E RECUPERO DEGLI UNGULATI FERITI”
Si definiscono i requisiti per i richiedenti di autorizzazione al controllo della diffusione del cinghiale, definendo in particolare le norme per la sicurezza e gli accertamenti igienico-sanitari da condurre sui cinghiali abbattuti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lombardia, rivoluzione per la caccia ai cinghiali: sarà aperta tutto l'anno

LeccoToday è in caricamento